Tu sei qui: Home Servizi per il cittadino Consigli utili Mezzi di pagamento Limiti all’uso del contante e dei titoli al portatore

Limiti all’uso del contante e dei titoli al portatore

Il decreto legislativo n. 124/2019 ha modificato la disciplina, contenuta nel decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231 all’art. 49, relativa alle soglie legali di trasferimento di denaro contante tra soggetti diversi dagli intermediari abilitati.

La precedente formulazione vietava il trasferimento di denaro contante e di titoli al portatore in euro o in valuta estera, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, siano esse persone fisiche o giuridiche, quando il valore oggetto di trasferimento, è complessivamente pari o superiore a 3.000 euro. A decorrere dal 1 luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021 tale limite verrà abbassato a 2.000 euro, e sarà ulteriormente ridotto, dal 1 gennaio 2022, alla cifra di 1.000 euro.

Sono previste specifiche sanzioni pecuniarie per la violazione dei suddetti limiti, disciplinate dall’art. 63 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231.