Tu sei qui: Home Multimedia Video Anno 2012 Dicembre Educazione alla legalità economica TG3 delle ore 14:00

 

TG3 delle ore 14:00

Video - Roma, 17 ottobre 2012

Controlli video
2012

Edizione del TG3 delle ore 14:00 dedicato alla presentazione del Progetto alla legalità economica.

In cattedra per un giorno la Guardia di Finanza ha portato ...  portano ... partono da Roma dall'Istituto Arnaldi di Lunghezza le lezioni di legalità delle fiamme gialle. Iniziativa girerà tutta Italia con la collaborazione del Ministero della Pubblica Istruzione sentiamo Betti Beltrami.

Betti Beltrami: Educazione alla legalità è l'iniziativa per un progetto promosso dalla Guardia di Finanza e dal Ministero dell'Istruzione destinato ai ragazzi delle ultime classi delle scuole elementari, delle medie e delle superiori di tutta Italia e presentato in anteprima a Roma al liceo Arnaldi. A parlarne con i ragazzi il Generale di Corpo d'Armata della Guardia di Finanza Saverio Capolupo. L'intento è diffondere il messaggio del rispetto delle regole anche in campo economico condizioni queste che sono convenienti e necessarie per il bene del Paese, la sicurezza economica e finanziaria sono i presupposti fondamentali per lo sviluppo e in questa occasione ha preso il via un concorso per stimolare i più giovani ad esprimere la loro percezione della legalità attraverso la grafica la pittura e la produzione video-fotografica.

Studentessa A: E' la prima volta che lo affrontiamo in questo modo ....

Studentessa B: Questo progetto è una grande opportunità per tutti noi perché possiamo conoscere meglio il significato di legalità che è una cosa fondamentale per il nostro e per tutti i paesi perché dove c'é onestà e rispetto c'è una società migliore.

Studente: Legalità ovvero legge .... dobbiamo comunque saper affrontare un pò le situazioni in questo momento di crisi....

Comandante Generale: Le norme vanno rispettate e quindi il nostro scopo è quello di trasmettere ai ragazzi il senso del rispetto delle norme perché rispettare le norme significa rispettare gli altri e rispettare gli altri significa creare la democrazia.

All'incontro ha voluto partecipare anche Rosario Fiorello un beniamino dei ragazzi ....