Stemma Guardia di Finanza

Cerca
Salta al contenuto

Sabato 16 marzo 2024, presso la piazza d’Armi dell’Istituto, si è svolta la cerimonia del giuramento solenne degli Allievi Ufficiali del 123° Corso «Monte Sperone IV» (comparto ordinario) e del 22° Corso «Centauro II» (comparto aeronavale).

L’evento, per la prima volta trasmesso in diretta streaming Sul canale YouTube del Corpo, sul canale Bergamo TV e sul sito dell'Eco di Bergamo, si è svolto alla presenza del Ministro dell’Economia e delle Finanze, On. Giancarlo Giorgetti, del Comandante Generale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d’Armata Andrea De Gennaro, e di numerose Autorità civili, militari e religiose, di livello nazionale e locale.

La cerimonia ha avuto inizio con l’intervento del Comandante dell’Accademia, Gen. D. Paolo Kalenda, che ha proceduto alla sua allocuzione soffermandosi sulla ricorrenza del 40° anno di presenza a Bergamo dell’Accademia e introducendo il Sergente Maggiore Andrea Adorno, Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Dopo l’intervento del decorato, il Comandante dell’Istituto ha concluso il suo discorso ed ha pronunciato la solenne formula del giuramento, alla quale gli Allievi hanno risposto con un convinto e commosso “lo giuro!” al cospetto della Bandiera dell’Accademia.

È quindi intervenuto il Comandante Generale della Guardia di Finanza che, dopo aver salutato gli illustri ospiti convenuti, ha ricordato gli imminenti festeggiamenti per il 250° anniversario di fondazione del Corpo. Rivolgendosi direttamente ai Cadetti, l’Autorità di Vertice ha spronato loro a profondere il massimo impegno in tutte le attività addestrative per divenire Comandanti disposti al sacrificio e preparati ad assumersi le proprie responsabilità, capaci di leggere nel cuore dei collaboratori così da motivarli e sostenerli in ogni difficoltà.

Da ultimo, il Ministro dell’Economia e delle Finanze, On. Giancarlo Giorgetti, nella sua allocuzione ha richiamato le importanti funzioni del Corpo nella lotta alla criminalità economico finanziaria, grave ostacolo alla crescita e allo sviluppo del Paese, ha espresso parole di apprezzamento rispetto alla funzione formativa dell’Accademia e ha augurato agli Allievi uno splendido avvenire, raccomandando loro di agire con rigore ma anche con equilibrio, con giustizia ma ispirandosi a quella umanità in cui la miglior misura morale è il buon senso.

Lo sfilamento in parata dei Reparti e gli onori finali a cura della Compagnia d’onore hanno chiuso la cerimonia di Giuramento di fedeltà alla Repubblica degli Allievi Ufficiali del primo anno d’Accademia, entrati a pieno titolo nella famiglia delle Fiamme Gialle.

Ultimo aggiornamento

21-05-2024 09:05

Questa pagina ti è stata utile?