Salta al contenuto
ph. Elvis

Grande festa questa sera a Taio di Predaia (TN), in Val di Non, per il ritorno a casa di Simone Deromedis, laureatosi domenica a Bakuriani (Georgia) Campione del Mondo 2023 di skicross. C’era tutta la comunità nonesa e trentina ad abbracciare il nostro portacolori, protagonista di un’impresa straordinariamente storica: mai prima d’ora, infatti, uno skicrosser italiano era riuscito ad arrivare così in alto ad un campionato del Mondo assoluto! Un risultato raggiunto dal 22enne Deromedis appena un mese dopo l’incidente in gara nella tappa di Coppa del Mondo a Idre-Fjall, in Svezia, quando a causa di una brutta caduta in finale si era procurato la frattura scomposta della clavicola destra. Un infortunio che sembrava aver messo la parola fine a questa stagione agonistica invernale, ed invece il nostro campione, con un recupero eccezionale, si è presentato al via dell’appuntamento più importante dell’anno con la voglia di provarci e di lottare fino all’ultimo. Una lotta splendidamente vinta da Simone, che stasera al centro congressi C.O.Ce.A di Taio di Predaia (TN) si è meritatamente goduto l’abbraccio della sua gente e delle “Fiamme Gialle”, rappresentate nell’occasione dal Comandante del V Nucleo Atleti, Cap. Gianluigi Mariani, presente all’evento insieme al Capo Sezione sci alpino/skicross Michele Caliendo e al responsabile tecnico dello sci alpino gialloverde Roberto Griot.

Simone Deromedis mostra con orgoglio l'oro conquistato ai Mondiali di Bakuriani (ph. Elvis)


Ultimo aggiornamento

02-03-2023 09:03

Questa pagina ti è stata utile?