Salta al contenuto

L’ultimo fine settimana, presso l’impianto sportivo di Agropoli (SA) Raffaele Guariglia al cospetto di un numeroso e chiassoso pubblico di appassionati e addetti ai lavori, si sono svolti i Campionati Italiani Promesse nei quali i numerosi atleti delle Fiamme Gialle partecipanti, accompagnati dal Comandante del I Nucleo Atleti T.Col. Aldo De Donno, si sono distinti per prestazioni e risultati.

Andiamo con ordine: nella giornata di sabato doppietta gialloverde nelle semifinali dei 400 mt. che hanno visto prevalere il Campione Italiano Indoor 2023 Riccardo Meli (47’’57), allenato da Claudio Licciardello, seguito dal compagno di squadra Paolo Messina (48’’24); nel salto con l’asta ennesima affermazione della già campionessa italiana indoor 2023 Giulia Valletti Borgnini (Fiamme Gialle G. Simoni), allenata dal tecnico Emanuel Margesin, che con la misura di mt. 4.05 ha conseguito il titolo italiano outdoor; altro titolo italiano conquistato dalla Campionessa del Mondo U20 delle Fiamme Gialle Rachele Mori che, nel lancio del martello, con la buona misura di mt. 65,88, ha vinto agevolmente la gara; secondo posto per Carmelo Musci nel lancio del disco (mt. 55,19) e terzo posto ottenuto nella finale dei 100 mt. dal velocista gialloverde Angelo Ulisse, anche lui appartenente alla scuderia “Licciardello”, che con una pregevole gara, passava velocissimo ai 60 metri registrando il tempo di 6’’40, per poi conquistare la medaglia di bronzo al termine della stessa (tempo finale 10’’35).

Nella giornata di domenica, Riccardo Meli nella finale dei 400 mt. conquistava la terza piazza con il tempo di 46’’71 mentre Paolo Messina si ritirava per infortunio dopo aver corso solo i primi 100 metri. Nel pomeriggio, altri due titoli italiani per le Fiamme Gialle: Matteo Guelfo conquistava l’oro nella gara dei 1500 mt. (3’49’’73) con una gara ben gestita, sempre in testa e con un finale, negli ultimi 400 metri, degno di un velocista; Larissa Iapichino, vice campionessa europea indoor 2023, nella sua gara di salto in lungo ha sbaragliato le dirette avversarie vincendo agevolmente: infatti, all’ultimo salto, l’azzurra delle Fiamme Gialle, ha trovato la miglior misura di giornata alla rassegna tricolore U23 anche se con troppo vento a favore (+2.8), atterrando a mt. 6,79 nell’ultimo test prima degli imminenti Europei a squadre in Polonia; brava Larissa, come sempre una certezza!

Foto Francesca Grana/FIDAL

Ultimo aggiornamento

30-06-2023 15:06

Questa pagina ti è stata utile?