Stemma Guardia di Finanza

Cerca

Sono soggetti alle tasse sulle concessioni governative tutti i provvedimenti ed atti amministrativi elencati nella Tariffa allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 641 (ad esempio, autorizzazioni, concessioni e licenze).

Le tasse di concessione si distinguono in tassa di rilascio, tassa di rinnovo, tassa per l’apposizione del visto o vidimazione, tassa annuale.

Nel corso degli anni sono state soppresse numerose voci della Tariffa, quali, ad esempio, la tassa di concessione sulle patenti di guida e quella per l’iscrizione al registro delle imprese degli atti societari, la tassa sui brevetti, la tassa annuale per il passaporto (sostituita da un “contributo amministrativo”).

Il pagamento delle tasse sulle concessioni governative può avvenire in modo ordinario (direttamente all’ufficio dell’Agenzia delle entrate o con versamento sul conto corrente postale a questi intestato), in modo straordinario (a mezzo marche da bollo) o negli altri modi stabiliti dalle singole voci della Tariffa (ad esempio, Modello F23 o F24).

Questa pagina ti è stata utile?