Stemma Guardia di Finanza

Cerca

Proteggere il risparmio come bene pubblico, garantire la stabilità e il regolare funzionamento del sistema bancario, contrastando tempestivamente possibili infiltrazioni criminali nel tessuto economico, costituisce la cifra distintiva dell’azione di servizio della Guardia di Finanza, a tutela degli interessi dei risparmiatori e della trasparenza dei mercati finanziari.

Significativa è inoltre l’attività di contrasto a fenomeni di abusiva attività di gestione del risparmio e di abusivismo bancario e finanziario, anche via web, rivolta ad individuare soggetti che operano in assenza delle prescritte autorizzazioni rilasciate dagli Organismi a ciò preposti.

In questo contesto, in aggiunta all’attività di polizia giudiziaria, delegata o d’iniziativa, il Corpo svolge un’importante ruolo di collaborazione con le Autorità di vigilanza di settore a tutela degli interessi economico-finanziari del Paese, con le quali, anche di recente, sono stati siglati specifici protocolli d’intesa. Nello specifico, in data:

  • 3 dicembre 2021, con la Banca d’Italia;
  • 21 ottobre 2022, con la Commissione nazionale per le società e la Borsa (Consob);
  • 16 settembre 2008, con la Commissione di Vigilanza sui Fondi pensione (Covip);
  • 25 settembre 2006, con l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass).

Questa pagina ti è stata utile?