Salta al contenuto

Nella serata del 14 giugno 2023, i militari appartenenti alla Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Marina di Carrara, nell’ambito di un’attività di Polizia Economico-Finanziaria, finalizzata al contrasto della commercializzazione di prodotto ittico non tracciato ed a tutela della salvaguardia della salute pubblica, hanno individuato un automezzo, con a bordo due soggetti, nel quale sono state rinvenute n. 40 scatole di cartone all’interno delle quali erano contenute, complessivamente, n. 1.840 vaschette di prodotto ittico congelato costituito da anime di telline Dunax Trunculus per un peso complessivo di kg 736. Tale prodotto, verosimilmente destinato alla commercializzazione attraverso i canali della ristorazione, dopo esser stato controllato dal veterinario dell’Azienda USL Toscana Nord Ovest – zona Versilia che ne ha sancito l’impossibilità della destinazione al consumo umano, in quanto carente del requisito della tracciabilità previsto dalle normative nazionali e comunitarie, è stato sottoposto a sequestro finalizzato alla distruzione e, a carico della ditta proprietaria dell’automezzo, è stata elevata la sanzione amministrativa prevista dall’art. 2 del D.Lgs. n. 190/2006 (da € 750,00 a € 4.500,00).

Il prodotto sottoposto a sequestro, allorché inserito nella filiera commerciale, avrebbe fruttato una somma superiore ai € 50.000,00.

L’attività di salvaguardia del patrimonio ittico nazionale ricade tra le attività concorsuali della Guardia di Finanza nelle acque territoriali, quale presidio di legalità a tutela delle regole del mercato e della salute dei consumatori.

Ultimo aggiornamento

16-06-2023 09:06

Reparti correlati

Questa pagina ti è stata utile?