Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Soccorso Alpino Le Stazioni S.A.G.F. Valle d'Aosta Entreves Notizie Soccorso in alta quota

Entreves

Entreves400x100.jpg

 

Soccorso in alta quota

Valsavarenche (AO), 19 agosto 2020 - Intervento di una pattuglia in località Pont in soccorso di una ragazza non rientrata dalla punta Basei quota 3300 metri

Il 19 agosto 2020 alle ore 23.00 perveniva telefonicamente una segnalazione da parte della Centrale Operativa della Protezione Civile di Aosta, di un mancato rientro dalla Punta Basei 3300 metri circa nel comune di Valsavarenche.

Una pattuglia di militari SAGF raggiungeva la località di Pont nel comune in parola dove erano già presenti un nucleo del Corpo Valdostano dei Vigili del Fuoco e delle guide del SAV.

Alcuni componenti che erano stati allertati con più anticipo si trovavano già nei pressi del colle del Nivolet, da dove inizia il percorso alla Punta Basei.

Alle ore 04,20 del 20.08.20, le ricerche venivano interrotte e riprendevano alle ore 07.00 circa dello stesso giorno con l’effettuazione di una ricognizione aerea da parte dell’elicottero della Protezione Civile. Alle ore 08,30 circa, via radio si apprendeva che il corpo della persona veniva avvistato sotto una parete di roccia.

Del ritrovamento veniva interessato questo reparto, che provvedeva ad informare il Magistrato di turno dell’accaduto e nel contempo delegava all’attività di Polizia Giudiziaria.

Tenuto conto dei numerosi interventi in atto in questo periodo questo reparto richiedeva il contributo della Sezione Aerea del Corpo per effettuare i rilievi e il trasporto con il mezzo aereo del Corpo della vittima.

Dalle informazioni ricevute dalla mamma che per ultima ha sentito telefonicamente la propria figlia alle ore 18,45 circa, si è appreso che la ragazza stava scendendo dalla Punta Basei quota 3300 metri quando dei banchi di nuvolaglia impediva una adeguata visibilità del tracciato di rientro a valle.

La madre ha raccontato che la propria figlia era agitata e preoccupata in quanto la visibilità era molto scarsa, la ragazza ha contattato un comando del Corpo Forestale precisamente di Pont San Martin e in più ha chiamato il 1515 e di riflesso sono iniziate li operazioni di ricerca e soccorso.

Da quel momento non si sono più avute più notizie della ragazza e si presume che ella ha continuato a scendere sbagliando direzione ed è probabile che sia scivolata cadendo da un dirupo in un sottostante torrente per circa 100 metri circa.

archiviato sotto: ,
« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031