Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Soccorso Alpino Le Stazioni S.A.G.F. Trentino Alto Adige Silandro Notizie Esercitazioni regionali Trentino Alto Adige

Silandro

Silandro400x100

 

Esercitazioni regionali Trentino Alto Adige

Marco di Rovereto, Solda, Maso Corto, 13-20-27 novembre 2013 - Esercitazioni congiunte tra le Stazioni SAGF del Trentino, la Stazione di Passo Rolle e la Sezione Aerea di Bolzano
Esercitazioni regionali Trentino Alto Adige

Le Stazioni SAGF del Trentino

Le date del 13-20-27 novembre 2013 hanno dato il via ad un percorso di lavoro, di crescita e di confronto tra tutte le Stazioni SAGF del Trentino Alto Adige e la Sezione Aerea di Bolzano come disposto dal Comandante Regionale del Trentino Alto Adige.

L’appuntamento del giorno 13 è stato fissato presso il campo macerie della Protezione Civile di Marco di Rovereto (TN) ed è stato il primo incontro che ha dato modo ai cinofili presenti di addestrarsi sia in ricerche in macerie che in zona boschiva; gli altri soccorritori delle varie Stazioni si sono dovuti organizzare nell’approntare un soccorso organizzato tramite palo pescante dopo aver prestato le cure di primo soccorso ad un traumatizzato utilizzando i presidi medici in dotazione. A seguito dell’esercitazione vi è stato un confronto di debriefing per analizzare le varie procedure utilizzate e confrontarsi sui vantaggi e svantaggi di quanto messo in opera.

Nelle date del 20-27 novembre le Stazioni si sono invece confrontate con le prime nevi della stagione esercitandosi in prove di autosoccorso e soccorso organizzato in valanga nei pressi dei comprensori sciistici di Solda e Val Senales.

In particolare nell’esercitazione del 20, gli specializzati SAGF si sono confrontati ed immedesimati in un intervento di soccorso organizzato in valanga mentre nell’appuntamento della Val Senales, dopo un breve briefing iniziale, i militari sono stati trasportati sulla vedretta Giogo Alto dall’elicottero AB 412 della Sezione Aerea di Bolzano simulando il trasporto dei soccorritori e delle unità cinofile su un terreno valanghivo ad una quota prossima ai 3000 mt di quota. Il primo gruppo, formato per lo più da conduttori cani SAGF si è addestrato in prove di ricerca travolti in valanga e ritrovamento dell’oggetto sepolto impiegando a turno gli otto cani presenti di cui 5 già operativi e 3 in fase di formazione.

Il secondo gruppo si è addestrato su un altro campo valanga in cui si sono effettuate prove di autosoccorso in valanga. Questo tema è stato affrontato per addestrare i militari TSA in situazioni potenzialmente reali in ambiente invernale innevato. Ogni Stazione ha lavorato con i propri militari soccorritori a rotazione immedesimandosi in uno scenario dove, nel corso di una ricognizione con gli sci di alpinismo, sono stati i primi ad accorrere in favore di una comitiva di sci alpinisti travolti da una valanga. I militari si sono dovuti organizzare e destreggiare rapidamente in una situazione altamente stressante dividendosi compiti di ricerca vista-udito e bonifica dell’area valanghiva - ricerca e rinvenimento di n. 4 persone travolte mediante utilizzo dell’apparecchio di ricerca ARTVA. Successivamente, dopo la ricerca primaria con l’ARTVA e il conseguente ritrovamento, i militari si sono concentrati in operazioni di sondaggio e di rinvenimento dei manichini sepolti fino a spalare con la corretta metodologia la coltre di neve che ricopriva gli stessi. L’esercitazione si è conclusa con il debriefing che ha evidenziato gli aspetti su cui porre maggiormente l’attenzione e dove poter migliorare l’attività di soccorso ottimizzando i tempi di ricerca e di disseppellimento.

Ognuno dei tre incontri ha raccolto più di trenta specializzati SAGF dando così modo di condividere e confrontarsi su tematiche assai delicate sempre finalizzate al miglioramento di una professionalità volta al salvataggio di vite umane.

« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031