Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Soccorso Alpino Le Stazioni S.A.G.F. Toscana Abetone Cutigliano Notizie Esercitazione congiunta con il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

Abetone Cutigliano

 

Esercitazione congiunta con il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

Pievepelago (MO), 4 settembre 2019 - Accrescimento professionale tra SAGF, CNSAS, Sez. Aerea e Sommozzatori
Esercitazione congiunta con il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

Unità cinofila

Le Fiamme Gialle del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Abetone-Cutigliano del Comando Provinciale di Pistoia hanno svolto un’importante esercitazione di soccorso congiunta che ha visto la partecipazione del Nucleo Sommozzatori della Guardia di Finanza di Rimini, dell’unità cinofila in fase di formazione in forza alla Stazione S.A.G.F. Abetone-Cutigliano e del personale del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dell’Emilia Romagna e della Toscana, supportati da un elicottero modello HH-412C messo a disposizione dalla Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Pisa.

L’esercitazione si è svolta nella zona del Lago Santo (provincia di Modena) dove è stata simulata la pianificazione e lo svolgimento delle operazioni per la ricerca di una persona scomparsa. L’attività ha visto il coinvolgimento dell’Unità Mobile del S.A.E.R., quale centro di coordinamento delle operazioni, di squadre di ricerca a terra, miste S.A.G.F. e C.N.S.A.S., e del Nucleo Sommozzatori con il compito di perlustrare il fondale del Lago Santo.

L’attività addestrativa ha avuto il proposito di incrementare la collaborazione con lo scopo di aumentare le competenze specifiche dei due corpi: è stato ricreato uno scenario complesso, al fine di aumentare e verificare le sinergie delle risorse da mettere a disposizione in caso di intervento reale. Il risultato è stato un completo interscambio fra le componenti operative presenti e le due organizzazioni deputate al soccorso di persone in ambiente montano.

L’obiettivo di incrementare la sicurezza in possibili eventi emergenziali di particolare complessità - come quelli da effettuare anche nelle acque interne dei laghi e dei corsi d’acqua appenninici - è quindi stato raggiunto, garantendo un sempre migliore servizio a favore della collettività in caso di interventi emergenziali per la salvaguardia delle vite umane.

Nel corso dell’esercitazione è stato evidenziato ai partecipanti civili che gli appartenenti al Soccorso Alpino della Guardia di Finanza rivestono anche la qualifica di Ufficiali ed Agenti di Polizia Giudiziaria, che li rende interlocutori qualificati dell’Autorità Giudiziaria nei casi in cui sia necessario verificare la sussistenza di responsabilità penali, in occasioni di sciagure in montagna, o elevare verbali per violazioni afferenti alle norme poste a presidio della sicurezza degli utenti della stessa.

Guarda le foto

« novembre 2021 »
novembre
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930