Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Soccorso Alpino Le Stazioni S.A.G.F. Toscana Abetone Cutigliano Notizie Dopo due mesi ritrovato sotto un metro e mezzo di neve

Abetone Cutigliano

 

Dopo due mesi ritrovato sotto un metro e mezzo di neve

Parma, 27 febbraio 2021 – Trovato il corpo dello scialpinista disperso dal 28 dicembre 2020.
Dopo due mesi ritrovato sotto un metro e mezzo di neve

Militari del Corpo in azione

Il 23 febbraio 2021, dopo l’interruzione di inizio anno per condizioni metereologiche avverse, su richiesta del delegato alle funzioni di protezione civile dell’Unione Montana, Sig. Sindaco di Palanzano, sono riprese le ricerche dello scialpinista scomparso la mattina del 28 dicembre 2020 durante una scialpinistica in solitaria nei pressi del Monte Caio. In campo tecnici e specialisti di varie Stazioni SAGF: Abetone-Cutigliano, Roccaraso, Domodossola, Passo Rolle e Scuola Alpina di Predazzo.

Dopo i primi giorni di ricerca senza esito, i militari, la sera del 26 febbraio, analizzavano in maniera approfondita i tabulati telefonici, la copertura delle celle telefoniche e le ultime foto presenti nell’account del disperso, che permettevano di individuare una zona di ricerca abbastanza circoscritta. Veniva elaborata una strategia di ricerca per le operazioni del giorno successivo. le squadre, composte anche da carabinieri, vigili del fuoco, CNSAS Emilia Romagna, venivano quindi suddivise in base a specifici compiti: ricerca a vista, ricerca con apparecchio Recco, ricerca con metal detector, sorvolo con droni e ricerca su area delimitata per il sondaggio con impiego delle unità cinofile da soccorso sensibilizzate all’odore cadaverico in dotazione al corpo. Una squadra mista SAGF-CNSAS, durante l’attività di sondaggio in zona sud-ovest del Monte Caio, dove erano presenti importanti accumuli di neve, rinveniva il corpo dell’escursionista sotto un metro e mezzo di neve. Si procedeva al disseppellimento del corpo e, su autorizzazione del Magistrato di turno della Procura di Parma, alla rimozione con mezzo aereo della Sezione di Pisa. Durante i primi giorni di ricerca ha partecipato, con l’elicottero NH500, anche la Sezione Aerea di Rimini per l’effettuazione di attività ricognitiva a bassa quota.

Il risultato positivo portato a termine ha dimostrato l’altissima professionalità del S.A.G.F., la sinergia fra tutti i militari delle Stazioni intervenute e le sezioni Aeree di Pisa e Rimini intervenute a supporto.

« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031