Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Soccorso Alpino Le Stazioni S.A.G.F. Piemonte Domodossola Notizie Sequestrata una cava adibita a discarica

Domodossola

Domodossola400x100

 

Sequestrata una cava adibita a discarica

Montecrestese (VB), 15 giugno 2018 - Il S.A.G.F. di Domodossola sequestra una cava e denuncia tre responsabili
Sequestrata una cava adibita a discarica

La cava sottoposta a sequestro

Il 23 marzo 2018 una pattuglia della Stazione di Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Domodossola, durante un ordinario servizio di controllo del territorio, in prossimità di una cava apparentemente abbandonata, in localita’ Roldo nel Comune di Montecrestese (VB), accertava una recente realizzazione di deposito di materiale costituito prevalentemente da rifiuto proveniente dalla segagione lapidea.

Nelle giornate seguenti i militari del S.A.G.F. procedevano all’osservazione delle attività per meglio comprendere la tipologia delle opere in corso di realizzazione, ed accertavano che dal giorno 26 marzo 2018 al giorno 30 marzo 2018 diversi autocarri di varie ditte locali conferivano ripetutamente i rifiuti lapidei e alcuni carichi di terra nel sito attenzionato.

Oltre ai sopralluoghi sul sito di cava, i militari S.A.G.F. effettuavano attivita’ d’indagine per accertarsi che i lavori fossero fatti nel rispetto delle norme e delle autorizzazioni concesse, acclarando che il deposito di tale rifiuto risultava essere illecito per violazione formale e sostanziale delle autorizzazioni in corso di esecuzione, e le opere realizzate risultavano essere in essenziale variazione progettuale.

Il giorno 06/04/2018 i finanzieri del S.A.G.F, in collaborazione con i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Domodossola, provvedevano quindi al sequestro dell'area di cava con superficie stimata di 4500 mq, dei rifiuti ivi conferiti, costituiti da fanghi derivanti dalla lavorazione lapidea per un volume stimato di mc 900 e di una benna per escavatore presente all’interno dell’area di cava.

Contestualmente al sequestro, venivano denunciati a piede libero il direttore dei lavori e i due amministratori della ditta committente l’intervento di recupero ambientale della cava, in ordine alle violazioni di cui all’art. 256 comma 1 del D.lgs 152/2006 per gestione di rifiuti non autorizzata e comma 2 dello stesso articolo per deposito incontrollato di rifiuti in quanto, omettendo di osservare alcune prescrizioni delle autorizzazioni avute inerenti il trattamento delle acque reflue e relative opere connesse, effettuavano conferimento di fanghi all’interno della cava senza le prescritte cautele.

Guarda le foto

archiviato sotto: ,
« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031