Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Soccorso Alpino Le Stazioni S.A.G.F. Piemonte Cuneo Notizie Esercitazione in macerie delle unità cinofile del Piemonte e della Valle D’Aosta

Cuneo

Cuneo400x100

 

Esercitazione in macerie delle unità cinofile del Piemonte e della Valle D’Aosta

Centallo (CN) - 16 novembre 2012 - Riunione dei cinofili del Soccorso alpino della Guardia di Finanza del Piemonte e Valle D'Aosta
Esercitazione in macerie delle unità cinofile del Piemonte e della Valle D’Aosta

Inizio ricerca in Macerie

Venerdì 16 Novembre, presso il campo da Macerie concesso per l’occasione dal sig. Gino Bello - responsabile del gruppo cinofilo dell'Associazione Nazionale Carabinieri "Le Fiamme" di Centallo - si è svolta, alla presenza del Comandante Provinciale di Cuneo, un’esercitazione che ha coinvolto 13 unità cinofile in forza alle 7 Stazioni di Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, attive a Cuneo, Bardonecchia (TO), Domodossola (VB), Macugnaga (VB), Riva Valdobbia (VC), Entreves (AO) e Cervinia (AO).

Questo tipo di esercitazioni, che rientra tra le iniziative addestrative tese a mantenere in costante esercizio le unità ed anche ad accrescere l’affiatamento tra conduttore ed animale, si tiene con cadenza mensile nei vari campi appositamente attrezzati e presenti in tutta la Regione.

Tali appuntamenti costituiscono l’occasione per procedere alla verifica, effettuata dagli istruttori regionali che prendono parte attiva a tali iniziative, della capacità operativa e del livello di addestramento delle unità specialistiche di Piemonte e Valle d’Aosta.

E’ in tale prospettiva che la seduta addestrativa delle unità di soccorso viene distribuita su tre aree di lavoro. Una prima area relativa a esercizi di obbedienza, mirati a sviluppare la corretta gestione ed il necessario controllo sul cane; una seconda, dedicata alla ricerca di dispersi in aree boschive ed impervie, con un’attenzione particolare per i metodi di ricerca adottati da parte del conduttore, il grado di motivazione degli animali e le modalità di fiuto e segnalazione e l’ultima incentrata su una simulazione di ricerca di persone sepolte da macerie a seguito di crollo di edificio dovuto a cedimento strutturale, un tipico scenario post-terremoto o post-esplosione. In questo caso la finalità dell’addestramento è quella di sviluppare principalmente l’autonomia di movimento dei cani sulle macerie, mantenendo in sicurezza l’operatore, che guida il cane anche a distanza.

Gli sforzi e le fatiche di un addestramento continuo, affrontato quotidianamente dai componenti del Servizio Alpino della Guardia di Finanza in ogni condizione climatica e su qualunque tipo di terreno, vengono ripagati dalla ormai diffusa considerazione della professionalità del loro intervento a salvaguardia della vita umana, dimostrata anche in occasione di recenti gravi calamità, oltre che da un rapporto simbiotico con il "collega" a quattro zampe.

Guarda le foto

« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031