Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Soccorso Alpino Le Stazioni S.A.G.F. Lombardia Sondrio Notizie Intensa estate di lavoro per i militari della Stazione S.A.G.F. di Sondrio

Sondrio

Sondrio400x100

 

Intensa estate di lavoro per i militari della Stazione S.A.G.F. di Sondrio

Media e bassa Valtellina (SO), luglio e agosto 2016 - Interventi di soccorso ad opera dei militari del Soccorso Alpino di Sondrio
Intensa estate di lavoro per i militari della Stazione S.A.G.F. di Sondrio

L'attività di coordinamento del SAGF

E’ stata un’estate di intenso lavoro quella che ha caratterizzato il carico operativo della Stazione S.A.G.F. di Sondrio nell’arco temporale compreso tra i mesi di luglio ed agosto 2016.

Le varie operazioni di soccorso, coordinate dal Comandante la Stazione S.A.G.F. di Sondrio si sono di fatto quantificate in ventiquattro interventi, con il recupero di sei persone decedute, nove ferite, undici illese e cinque senza esito.

L’articolata attività operativa si è concentrata dapprima nella prima decade del mese di luglio, con l’espletamento di attività di polizia giudiziaria conseguente ad una serie di incidenti mortali occorsi ad alpinisti impegnati in ascensioni su via di alta montagna e successivamente, si è sviluppata, con maggior frequenza, su tutto l’arco del mese di agosto, con una serie di interventi di soccorso in favore della miriade di turisti che hanno invaso le montagne locali.

Su tutte, degne di nota, sono due operazioni di soccorso effettuate in tempo di notte e su terreno impervio di alta quota: la prima, sul ghiacciaio del Porola, in prossimità della Cima di Scais, nel Comune di Ponte in Valtellina (SO) che ha portato al recupero di due alpinisti rimasti bloccati e successivamente recuperati, la seconda, sulla nota via alpinistica denominata “Kundalini”, nella Val di Mello, nel Comune di Valmasino (SO), ove è stato prestato soccorso ad una donna infortunata mentre sono state riaccompagnati a valle i compagni di cordata.

Le attività, effettuate in collaborazione con personale del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e speleologico della VII^ Delegazione Valtellina e Val Chiavenna e con i sanitari dell’AREU 118 Lombardo, hanno dimostrato una volta ancora l’elevata professionalità e competenza del S.A.G.F., confermando gli ottimi rapporti di collaborazione con tutte le Istituzioni sia a livello provinciale che nazionale.

Una collaborazione che nasce attraverso l’ottimale sinergia tra i due Corpi di soccorso sopracitati ma che si è via consolidata attraverso le intese che sono in corso di definizione; su tutti rispettivamente il Protocollo tra il S.A.G.F. della Provincia di Sondrio ed il C.N.S.A.S. Lombardo e quello con il Gruppo Alpino della Polizia Cantonale dei Grigioni (Svizzera).

archiviato sotto: ,
« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031