Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Comparto Aeronavale Servizio Navale Reparti Sicilia Stazione Navale Palermo Notizie Tutela del patrimonio archeologico sommerso

Stazione Navale Palermo

StazioneNavalePalermo400x100

 

Tutela del patrimonio archeologico sommerso

Isola delle Femmine (PA), 11 giugno 2016 - Recuperato un ceppo d’ancora romana di epoca repubblicana
Tutela del patrimonio archeologico sommerso

Ancora romana recuperata

Nel corso di una campagna di prospezioni archeologiche subacquee, condotta nel periodo 06 - 11 giugno 2016 in collaborazione con la Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana, nelle acque del Comune di Isola delle Femmine, è sorta l'esigenza di verificare un'informazione fornita agli archeologi della Soprintendenza da un pescatore del luogo, relative alla presenza di un reperto sommerso, parzialmente coperto dalla sabbia, a poca distanza dall'imboccatura del porticciolo di Isola.

Sin dalla sera del 10 giugno, i militari del Nucleo Sommozzatori della Stazione Navale di Palermo e gli archeologi subacquei della Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana hanno scandagliato la zona di mare indicata dal pescatore, individuando con sufficiente certezza il banco di sabbia segnalato e la parte visibile di un'ancora antica.

Il giorno seguente, un ceppo d'ancora romana in piombo in ottimo stato di conservazione, risalente secondo le prime valutazioni degli esperti al periodo tra il IV e il II secolo a.C., è stato recuperato  dal personale subacqueo a 27 metri di profondità, con l'appoggio della Vedetta costiera "V.801".

La preziosa testimonianza storica è stata trasportata presso la Biblioteca Comunale "Fortini" di Isola delle Femmine, dove è stata esposta e restituita alla fruizione della collettività isolana e dei numerosi turisti, visitatori di quella località.

« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031