Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Comparto Aeronavale Servizio Navale Reparti Sicilia Stazione Navale di Manovra Messina Notizie Operazione “Harragas”, catturato un barcone

Stazione Navale di Manovra Messina

StazioneNavaleMessina400x100

 

Operazione “Harragas”, catturato un barcone

Capo Murro di Porco (SR), 26 ottobre 2012 - Non si arresta il traffico di immigrati dall’Egitto: nuovo barcone catturato
Operazione “Harragas”, catturato un barcone

Ripresa infrarosso da un ATR 42

Un altro peschereccio  verosimilmente proveniente dall’Egitto, con a bordo una cinquantina di cittadini extracomunitari, la cui nazionalità è in corso di accertamento, è stato fermato alle ore 20:55  del 26 ottobre 2012, al limite delle acque territoriali Italiane ed esattamente al largo delle coste Siracusane, da unità navali della Guardia di Finanza operanti nel territorio siciliano.

E’ il bilancio di un articolato piano di contrasto al fenomeno dell’immigrazione clandestina, che ha visto coinvolti, sotto le indicazioni del Comando Operativo Aeronavale di Pratica di Mare RM, un velivolo ATR 42, in forza al Gruppo Esplorazione Aeromarittima alla stessa sede, nonché un pattugliatore veloce ed un Guardacoste Veloce del Gruppo Aeronavale di Messina, Comando al quale  è stata affidata la direzione delle operazioni. L’operazione  di servizio “Harragas” è così denominata, poiché in tal modo si autodefiniscono gli immigrati clandestini  nei paesi arabofoni,  allorché viaggiando clandestinamente, in caso di arresto, distruggono i documenti, perdendo di fatto l’identità e rendendo così difficile,  se non impossibile  il rimpatrio nei loro paesi di provenienza.

Il barcone in questione è stato localizzato alle ore 15:45, dal summenzionato aereo del “Corpo”, a circa 40 miglia  a Sud Est di Capo Murro di Porco (SR), palesemente diretto verso la costa siracusana. Tale situazione di fatto ha immediatamente comportato l’avvio del tallonamento occulto da parte dei due mezzi navali impiegati, che cinque ore dopo, assistiti proficuamente da un Guardacoste in forza alla Sezione Operativa Navale di Siracusa, pervenivano alla  relativa cattura.

A bordo del natante fermato, risultato essere in legno, di colore azzurro lungo 20 metri circa e con scritte arabe nella parte prodiera, sono al momento stati rinvenuti 54 cittadini extracomunitari tra cui anche minori, tutti di sesso maschile ed in apparente buono stato di salute, in corso di identificazione, finalizzata altresì all’eventuale rintraccio dei componenti l’equipaggio.

Il barcone in parola è  stato condotto dai militari operanti alla volta del porto Aretuseo, ove  è stato predisposto, a cura del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siracusa, la prevista struttura di accoglienza, cui verranno affidati i cittadini extracomunitari fermati e proseguite le attività di polizia di rito, secondo la direttive della competente Autorità Giudiziaria.

« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031