Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Comparto Aeronavale Servizio Navale Chi siamo Flotta navale Unità navali operative Guardacoste Guardacoste classe "Buratti"

Navale400x100

 

Guardacoste classe "Buratti"

Guardacoste classe BurattiA metà degli anni 2000, il Comando Generale della Guardia di Finanza, nel quadro del potenziamento della flotta navale e dell’elevazione della professionalità, ha acquisito un nuovoguardacoste litoraneo per la sostituzione della vecchia classe “Meattini”, che è stata l’ossatura della linea operativa del Corpo in mare negli anni 80-90.

La nuova unità navale, classe “Buratti”, è stata costruita dal raggruppamento temporaneo d’impresa composto dai cantieri navali “Intermarine”, “Rodriquez” ed “Effebi”, che si è aggiudicato l’appalto concorso. Il guardacoste, che va a potenziare i reparti navali regionali, risponde a criteri di impiego versatili ed economici in relazione sia alla condizione delle operazioni nel mare territoriale e negli spazi acquei contigui, sia alla manutenzione del mezzo.

Raccogliendo l’esperienza conseguita con l’impiego delle vedette “V.2000”, scafo, ponte di coperta e sovrastrutture sono realizzate in materiale composito, in grado di resistere alle sollecitazioni anche in presenza di elevati carichi dinamici, durante la navigazione in condizione di mare grosso. Aderendo a concetti ergonomici, già adottati sulle moderne unità navali del Corpo e sulle imbarcazioni sportive da diporto, è stata trasferita lacentrale di controllo in un’apposita stazione di lavoro, situata nell’ampia plancia.


Guardacoste classe BurattiL’autonomia del guardacoste consente lo svolgimento di una missione di almeno 24 ore alla velocità economica di 22 nodi. Nella ricerca di soluzioni innovative, il progetto ha efficacemente inciso sulle relazioni spaziali, che legano i vari locali; gli spazi interni, anche in previsione di una consistente presenza femminile a bordo, sono stati sapientemente suddivisi, disponendo razionalmente i singoli apparati ed i diversi componenti imbarcati e prevedendo la possibilità di alloggiare due militari in ogni cabina, opportunamente accessoriata e completata da servizi igienici.

Gli spazi dell’ampia tuga sono suddivisi tra locali operativi, rappresentati da una vasta plancia, in cui sono allocate le postazioni di lavoro del direttore di macchina e dell’addetto alle radiocomunicazioni, e locali di uso comune, quali la confortevole sala mensa, punto di riunione dell’equipaggio e la funzionale cucina.

Vedi la scheda tecnica

Galleria fotografica

« agosto 2022 »
agosto
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031