Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Specializzazioni Comparto Aeronavale Servizio Aereo Reparti Abruzzo Sezione Aerea Pescara Notizie Sessant'anni di storia del Servizio Aereo

Sezione Aerea Pescara

SezioneAereaPescara400x100

 

Sessant'anni di storia del Servizio Aereo

Pescara, 31 luglio 2020 - Sezione aerea di Pescara 1 agosto 1960 - 1 agosto 2020

La Sezione Aerea di Pescara, intitolata al “Capitano pilota Paolo Mancini” e sita all’interno dell’Aeroporto d’Abruzzo è uno dei Reparti di Volo storici del Servizio Aereo, tassello fondamentale della Guardia di Finanza.

Costituita inizialmente in via sperimentale in seno alla Legione di Ancona, presso il Gruppo Costiero di San Benedetto del Tronto, è istituita ufficialmente alla sede di Pescara il 1° agosto 1960, quando avviene la contestuale assegnazione dei primi due elicotteri Agusta-Bell AB 47/J – VOLPE 24 (M.M.80204) e VOLPE 25 (M.M. 80205) – che vengono temporaneamente ricoverati all’interno dell’autorimessa dell’Aeronautica Militare, a cui ne viene affidata la gestione tecnico-manutentiva.

Il Comando dell’allora “Sezione Elicotteri” è inizialmente affidato al Maggiore Pilota Tito Termini, appartenente all’Aeronautica Militare e responsabile dell'impiego del dispositivo aereo a presidio della linea di frontiera marittima della Legione di Ancona. Successivamente, dal 1° settembre 1960, si avvicenderà nel Comando un Ufficiale della Guardia di Finanza, il Tenente osservatore aereo Antonio Cavalli e, progressivamente, dal 27 dicembre 1960, il personale pilota dell'Aeronautica Militare verrà sostituito da Sottufficiali del Corpo.

L’elevata operatività che caratterizza il Reparto sin dai primi decenni di Servizio di Volo ne determina l'espansione e contribuisce al suo trasferimento presso una nuova sede infrastrutturale, dove, dal 1983 vengono dislocati gli elicotteri Breda Nardi NH-500, che sostituiscono la flotta aerea sino ad allora impiegata. Nel corso del 2011 la Sezione Aerea vive la prima transizione ad un elicottero bimotore con l'assegnazione di un A109 AII, che consente di estendere ulteriormente le potenzialità del Reparto.

La Sezione Aerea vive oggi un momento di grande effervescenza, coinvolto pienamente nel progetto di ammodernamento varato dal Comando Generale che, accompagnato dal parallelo completamento dell'hangar presso la nuova sede della Caserma, ha reso effettiva – dal 4 dicembre 2019 – l'assegnazione della moderna linea PH-139D che, progressivamente, sostituirà il glorioso monomotore NH-500.

Operando sinergicamente con i Reparti Territoriali del Corpo, i nuovi mezzi aerei vengono quotidianamente utilizzati per svolgere un’ampia gamma di missioni al fine di tutelare gli interessi economico-finanziari, garantire il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica e contrastare il traffico internazionale di stupefacenti e di esseri umani. Con un sano orgoglio si può intatti affermare che l’utilizzo dei moderni sensori di bordo, da parte di un esiguo numero di professionisti appassionati, assicura l’individuazione e l'identificazione di obiettivi sensibili, e la successiva guida dell’intervento di unità navali e di pattuglie a terra.

Parallelamente, la vicina presenza delle due Stazioni S.A.G.F., de L'Aquila e di Roccaraso, ha contribuito a rafforzare la sinergica cooperazione con il personale del Soccorso Alpino in delicatissimi interventi di soccorso in ambiente montano.

Guarda le foto

« giugno 2022 »
giugno
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930