Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Reparti Istituti di Istruzione Formazione Accademia Il Crest

istituti istruzione1

 

Il Crest

Logo Accademia

Nel 1988 è stato approvato il nuovo stemma araldico in forma di scudo sannitico inquartato che, oltre a costituire lo scudetto per l'Accademia, ne sintetizza le tradizioni.

 

 

 

 


primoIl grifone d'oro in campo verde, che impugna con la zampa anteriore sinistra la spada d'argento, simboleggia la custodia e la vigilanza sia delle fortune proprie sia dello Stato. La rappresentazione dell'animale più forte (il leone) e del più nobile della terra (l'aquila) vuole indicare la perfezione e la potenza. La spada impugnata è simbolo dello status militare, della vigilanza e della preparazione militare. L'abbinamento dei colori oro e verde, che sono espressione di gioventù, onore, cortesia, civiltà, richiama, al di là della simbologia, i colori del Corpo.


secondoLa torre d'oro merlata è contrassegno di antica nobiltà e, allegoricamente, simboleggia la giustizia e la tradizione militare; inoltre, nel caso specifico, la torre richiama le caratteristiche della torre di Caserta, città che ha ospitato la prima sede dell'Accademia. Le cime montuose (in argento), ai piedi della torre, richiamano le origini del Corpo, nato in montagna come Corpo incaricato della vigilanza dei confini, e il loro numero (quattro) sintetizza le difficoltà del superamento degli originari quattro anni accademici.


terzoLa banda azzurra richiama il colore dei Savoia e del Regno piemontese, conservato ancor oggi con le sciarpe azzurre, simbolo dell'Ufficiale e meta dell'allievo. La stella in oro a cinque punte rappresenta l'Italia ed anche il traguardo (nomina a Ufficiale) da raggiungere. Il colore argento in campo è allegorico della virtù e della fedeltà.



QuartoIl grifone d'oro in campo verde, con libro (d'argento) aperto sulle zampe anteriori, è in stretta connessione con quello raffigurato nel primo quarto; questo vuole rappresentare la preparazione negli studi e la vigilanza sulla corretta applicazione delle leggi.

 


FregioLo scudo è sormontato da una corona turrita formata da un cerchio, rosso all'interno, con due cordonate a muro sui margini, sostenente otto torri (cinque visibili). Le torri, che presentano foggia rettangolare e dieci merli alla guelfa, sono munite di una porta e di una sola finestra e sono riunite da cortine di muro, ciascuna finestrata di uno. Il tutto è d'oro e murato di nero.


MottoSotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante d'oro, è presente il motto in lettere maiuscole in nero "MONITI MELIORA SEQUAMUR": "ATTRAVERSO L'ISTRUZIONE CONSEGUIREMO IL MEGLIO".