Tu sei qui: Home Servizi per il cittadino Il Finanziere Virtuale

Il Finanziere Virtuale

icona sito webIl Servizio Informatica ha realizzato il "Finanziere Virtuale": un percorso addestrativo multimediale interattivo, con l'intento di offrire uno strumento cognitivo estremamente funzionale sotto il profilo del coinvolgimento nell'apprendimento.

Il progetto è stato attuato facendo ricorso, per la prima volta nella storia dell'informatica del Corpo, a tecnologie multimediali fruibili all'interno di un ambiente tridimensionale interattivo, impiegando tecniche di simulazione del tipo "giochi di ruolo".

L'applicativo presenta una realtà virtuale all'interno di un aeroporto, nell'ambito del quale l'utente può partecipare ad una delle missioni previste, quali controlli antidroga, sul traffico di valuta o di immigrazione clandestina, svolgendo un'operazione di servizio.

Demo
Controlli video Demo

Loading the player ...

Il "Finanziere virtuale" è un programma che ha finalità divulgative, educative ed esplicative dei servizi istituzionali, che i militari della Guardia di Finanza effettuano ogni giorno sul territorio nazionale, in particolare in aeroporto.

E' un percorso addestrativo multimediale e interattivo, estremamente ricercato nei particolari e assai curato negli effetti visivi e sonori, tanto da riprodurre fedelmente un aeroporto completo di attracco al finger, sbarco dei passeggeri, muletti per il trasporto dei bagagli, nastri trasportatori.

In questa realtà virtuale, l'utente può optare per tre differenti missioni:

  • contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti;
  • accertamento sul trasferimento di capitali in violazione della normativa valutaria;
  • controllo finalizzato all'individuazione di immigrati clandestini.

Una volta individuata l'attività da intraprendere, si assumono le sembianze di un "avatar" con i segni distintivi di un appartenente alle Fiamme Gialle, cui soccorrono "help" in linea, che indirizzano, ma non guidano, l'attività di indagine per lasciare spazio all'istinto investigativo dell'operatore.

Gli strumenti operativi di ausilio al controllo, sono:

  • cane anti-droga;
  • cane da valuta;
  • terminale per interrogare le banche dati in uso.

Naturalmente l'operatore deve essere bravo a capire quale sia lo strumento di idoneo per individuare la persona sospetta.

Ad esempio, per l'attività antidroga è necessario, una volta scoperta la valigia con la sostanza stupefacente, attendere che il soggetto ritiri il bagaglio, così da catturare il malvivente e sequestrare la droga.

Al termine dell'attività, l'operatore potrà testare le sue capacità investigative e riprovare l'effettuazione dei controlli per migliorare la propria performance.

In conclusione, impiegando tecniche di metacomunicazione ed elementi di parte dei cosiddetti "giochi di ruolo", l'applicativo si pone come "pietra miliare" nella storia informatica della Guardia di Finanza.