Tu sei qui: Home Servizi per il cittadino Consigli utili Segnalazioni di illeciti di cui si sia venuti a conoscenza nell’ambito del rapporto di lavoro

Segnalazioni di illeciti di cui si sia venuti a conoscenza nell’ambito del rapporto di lavoro

Sezione dedicata alla tutela nei confronti degli autori di segnalazioni di illeciti di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito del rapporto di lavoro (c.d. whistleblowing)”

Qualora un dipendente pubblico o privato venga a conoscenza di condotte illecite in ragione del proprio rapporto di lavoro potrà effettuare la segnalazione alle Autorità competenti (Guardia di Finanza, Autorità giudiziaria ordinaria, Corte dei conti e Autorità Nazionale Anticorruzione) e/o al soggetto individuato dalla propria organizzazione quale referente per la prevenzione della corruzione.

La legge tutela i segnalanti da eventuali azioni di demansionamento, licenziamento, trasferimento o altre misure organizzative aventi effetti negativi, diretti o indiretti, sulle condizioni di lavoro.

In ogni caso l’identità del segnalante non sarà disvelata ed è sottratta all’accesso previsto dagli articoli 22 e seguenti della legge 7 agosto 1990, n. 241.