Fondo Sicurezza Interna 2014 - 2020

Il Fondo Sicurezza Interna (ISF) 2014 - 2020, a titolarità del Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza, supporta progetti mirati a garantire uno spazio comune di sicurezza, libertà e giustizia all’interno dei confini europei, attraverso il contrasto e la prevenzione di fenomeni criminosi e la gestione integrata delle frontiere per il periodo 2014-2020.

Nello specifico il Fondo si compone di due Strumenti Finanziari:

  • ISF1 - Police, istituito con Regolamento (UE) n.513/2014 del 16 aprile 2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio, ha come obiettivi:
    • la prevenzione e la lotta alla criminalità organizzata, il contrasto del terrorismo e il potenziamento delle attività di coordinamento e cooperazione tra le Autorità degli Stati membri, gli organismi dell’Unione e dei paesi terzi interessati e le organizzazioni internazionali;
    • il rafforzamento della capacità dei singoli Stati membri e dell’Unione di gestire i rischi per la sicurezza e le crisi al fine di proteggere la popolazione e le infrastrutture critiche da eventuali attentati terroristici o incidenti.
  • ISF2 - Borders and Visa, istituito con Regolamento (UE) n.515/2014 del 16 aprile 2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, invece, persegue i seguenti obiettivi:
    • una politica comune in materia di visti per facilitare gli spostamenti legittimi delle persone e contrastare l’immigrazione illegale;
    • la gestione integrata delle frontiere in modo da assicurare un livello elevato e uniforme di controllo conformemente alle norme comuni dell’Unione;
    • la costituzione di sistemi, attrezzature e infrastrutture per la gestione e la sorveglianza dei flussi migratori.

Nell’ambito dello strumento ISF2 - Borders and Visa rientrano le “Azioni specifiche – Attrezzature Frontex”, una dotazione finanziaria aggiuntiva assegnata agli Stati Membri e finalizzata, tra l’altro, all’acquisizione di mezzi di trasporto e attrezzature operative necessari per lo spiegamento durante le operazioni congiunte da parte dell’agenzia Frontex o che sono messi a disposizione della predetta agenzia.

Al fine di affrontare l’eccezionale pressione migratoria che insiste sulle frontiere di alcuni Stati membri, inoltre, l’Unione Europea ha istituito un meccanismo di solidarietà e sostegno aggiuntivo per affrontare situazioni di emergenza alle frontiere esterne dell’Unione, il fondo “Assistenza Emergenziale”, gestito direttamente dalla Commissione Europea.

Fondo Sicurezza Interna 2014-2020 (web site)

Progetti del Corpo finanziati nell'ambito del Fondo Sicurezza Interna

Progetti del Corpo finanziati nell'ambito dell'Assistenza Emergenziale