Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti in Seconda Nicola Passamonti

Nicola Passamonti

Comandante in Seconda dal 3 dicembre 1984 al 2 gennaio 1986
Nicola Passamonti

Il 33° Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Nicola Passamonti, nato a Maddaloni (CE) il 3 agosto 1922, è entrato in Accademia nel 1940.

Biografia

Il 33° Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Nicola Passamonti, nato a Maddaloni (CE) il 3 agosto 1922, è entrato in Accademia nel 1940.

Dopo la promozione a sottotenente nel 1942, fu destinato al battaglione mobilitato della Guardia di Finanza operante in Francia, partecipando successivamente alla guerra di liberazione.

Col grado di tenente e capitano ha fatto parte del Nucleo di polizia tributaria presso il Ministero per l'Industria e Commercio e, quindi, dell'Ufficio speciale ispezioni e controlli del Ministero delle Finanze.
Successivamente, dopo essere stato Capo Ufficio Ordinamento del Comando Generale, ha comandato la compagnia dei corsi di specializzazione della Scuola Sottufficiali e la compagnia allievi ufficiali dell'Accademia
della Guardia di Finanza.

Promosso maggiore a scelta speciale per esami nel 1959, fu destinato al comando gruppo di Livorno e quindi al comando di un gruppo di sezione del Nucleo Centrale di polizia tributaria di Roma. Trasferito al Comando Generale col grado di tenente colonnello, vi ha assolto le funzioni di Capo Reparto legislazione.

Promosso colonnello nel 1969, ha comandato la 6^ Legione della Guardia di Finanza di Como, e successivamente, con lo stesso grado, il Nucleo Centrale di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma fino all'agosto 1972. In tale data è stato chiamato ad assumere la carica di Sottocapo di Stato Maggiore presso il Comando Generale del Corpo, carica che ha ricoperto sino al marzo 1973, allorquando fu trasferito, in
promozione a Generale.

Da Generale di Brigata, ha tenuto il Comando della Zona di Bologna dal marzo 1973 al novembre 1976; quindi è stato comandante dell'Accademia fino all'ottobre 1977 e successivamente comandante della V Zona di Roma fino al novembre 1978.

Nel dicembre 1978 fu chiamato a ricoprire la carica di Capo di Stato Maggiore che tenne fino all'aprile 1980, allorquando - a seguito di promozione a Generale di Divisione - fu destinato all'incarico di Ispettore per i Reparti d'Istruzione, tenuto fino al febbraio 1981.

Da tale data ha assolto le funzioni di Ispettore della Guardia di Finanza per l'Italia Centrale.

Il Generale Passamonti è laureato in giurisprudenza ed è procuratore legale.

E' stato per molti anni docente di materie giuridiche e professionali presso l'Accademia e la Scuola di Polizia Tributaria del Corpo.

Negli anni 1953 - 1956 ha frequentato il 78° Corso Superiore di Stato Maggiore presso la Scuola di Guerra dell'Esercito.

Presso lo stesso Istituto è stato anche docente della componente giuridico - economica della "strategia globale", negli anni 1978 e 1979.

E' decorato di una croce al merito di guerra, dei distintivi delle campagne di guerra 1940 - 1943 e di liberazione, del distintivo di volontario della libertà, della medaglia d'oro al merito di lungo comando e di croce d'oro al merito di servizio della Guardia di Finanza.

E' Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana ed è insignito della onorificenza "Mauriziana".