Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti in Seconda Gaetano Polizzi

Gaetano Polizzi

Comandante in Seconda dal 14 novembre 1961 al 30 aprile 1964
Gaetano Polizzi

Il 17° Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Gaetano Polizzi, nato a Mirabella Imbaccari (CT) il 10 aprile 1900, fu promosso sottotenente nel 1920.

Biografia

Il 17° Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Gaetano Polizzi, nato a Mirabella Imbaccari (CT) il 10 aprile 1900, fu promosso sottotenente nel 1920.

Destinato, nel grado di tenente, al Battaglione Allievi di Verona, prima, ed alla Scuola Sottufficiali di Caserta, poi. Nel grado di capitano fu insegnante presso la Scuola di applicazione per ufficiali in Roma.

La sua attività nei reparti operativi si compendia nei seguenti dati: nel grado di tenente, comandante le Tenenze di Cremona e di Porlezza, e comandante il Nucleo pt di Milano per diversi anni.

Da capitano tenne il comando della Compagnia di Milano e, quindi, svolse le funzioni di Aiutante Maggiore in 1^ presso la Legione di Milano e presso la 1^ Zona di Genova.

Nel grado di maggiore tenne il comando del Circolo di Sondrio e, da colonnello, comandò la Legione ed il Nucleo di Polizia Tributaria Investigativa di Roma.

Promosso generale di brigata, fu destinato al comando delle Zone di Palermo e di Roma. Il Generale di Divisione Polizzi ha inoltre, ricoperto importanti incarichi presso il Comando Generale, destinatovi, dapprima nel grado di maggiore, come Ufficiale Capo del I Reparto Segreteria, fu, da colonnello, per molti anni dell'immediato dopo guerra, Capo dell'Ufficio Servizio.

Dal 1956 al 1957 ha presieduto ai lavori della Commissione per l'aggiornamento del Regolamento di servizio del Corpo. Nel corso della sua lunga carriera ha conseguito tre promozioni a scelta per esami.

Nell'ultimo conflitto ha partecipato alle operazioni belliche nei Balcani quale comandante della Guardia di Finanza in provincia di Lubiana e quale ufficiale superiore addetto al comando dell'XI Armata in Grecia.
E' stato insignito di due Croci al merito di guerra e della Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare.