Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti in Seconda Francesco D'Isanto

Francesco D'Isanto

Comandante in Seconda dall'8 febbraio 2003 al 7 aprile 2004
Francesco D'Isanto

Il Generale di Corpo d'Armata Francesco D'Isanto, è entrato in Accademia nel 1958. Nominato sottotenente nel 1960, nei gradi di Tenente e di Capitano ha comandato reparti operativi dell'Italia Centrale e Settentrionale. Comandante di stazione navale, ha retto, presso la Scuola Nautica, il comando della compagnia Corsi di Specializzazione.

Biografia

Il Generale di Corpo d'Armata Francesco D'Isanto, è entrato in Accademia nel 1958. Nominato sottotenente nel 1960, nei gradi di Tenente e di Capitano ha comandato reparti operativi dell'Italia Centrale e Settentrionale. Comandante di stazione navale, ha retto, presso la Scuola Nautica, il comando della compagnia Corsi di Specializzazione.

Promosso Ufficiale Superiore nel 1976, ha prestato servizio al Comando Generale e, successivamente, presso il Nucleo Centrale di Polizia Tributaria ove, tra l'altro, ha: svolto numerose e complesse indagini nei settori del traffico internazionale di stupefacenti e della criminalità organizzata; diretto complessi accertamenti nei confronti di enti pubblici e di aziende aventi rilevanza nazionale. Promosso Colonnello nel 1986, ha comandato il Nucleo Regionale di Polizia Tributaria di Firenze; successivamente, presso il Comando Generale, ha diretto l'organismo informativo del Corpo.
In entrambi i suddetti incarichi, ha svolto, in Italia ed all'estero, investigazioni, di notevole rilievo, nei confronti del crimine organizzato, con particolare riferimento al riciclaggio di proventi illeciti.

Promosso generale di brigata nel 1991, ha comandato la Zona Lombarda. Successivamente, è stato preposto al Centro Repressione Frodi ed al Centro Tutela Concorrenza e Mercato, enti che coordinavano, in ambito nazionale, l'azione di contrasto alle frodi comunitarie e l'attività svolta per Corte dei Conti, Consob, Garante per l'editoria, Garante della concorrenza e del mercato. Generale di divisione dal gennaio 1995 , Generale di Corpo D'Armata dal 1 gennaio 2001.

Dal 1998, è stato Ispettore e, dopo la riforma ordinativa, Comandante Interregionale, per l'Italia Meridionale. Ha frequentato, tra altri, i corsi di Stato Maggiore e di Stato Maggiore Interforze. Laureato in Giurisprudenza ed in Scienze Politiche, revisore dei conti, è abilitato all'esercizio della professione forense. Ha svolto pluriennale attività di insegnamento presso gli Istituti di istruzione del Corpo, inclusi quelli di alta formazione, nonché presso la Scuola di perfezionamento per le Forze di Polizia.

E' stato, per un quinquennio, docente a contratto presso le facoltà di Economia e Commercio delle Università di Roma - Tor Vergata e Roma - Sapienza; in quest'ultimo Ateneo, ha tenuto anche un ciclo di lezioni sulla normativa che disciplina la concorrenza.

E' stato, dal 1985 al 1987: presidente del Consiglio Intermedio di Rappresentanza militare per l'Italia Centrale; membro del consiglio di amministrazione del Fondo di Assistenza per i Finanzieri. Ha partecipato, quale relatore, a numerosi convegni, anche internazionali, concernenti problematiche di spiccato interesse istituzionale.

Ha curato pubblicazioni professionali. E' stato membro di numerose commissioni aventi ad oggetto significative problematiche di interesse istituzionale. E' stato consulente del Garante per la radiodiffusione e l'editoria e dell'Autorità per le Telecomunicazioni nonché membro di un comitato, costituito presso il Ministero dell'Interno, finalizzato alla predisposizione di proposte di modifica agli articoli del Codice di Procedura Penale che disciplinano l'attività di polizia giudiziaria.

Nell'arco della sua carriera, ha ricevuto numerosi encomi - nonché attestati di benemerenza da qualificati organismi esteri con i quali ha ripetutamente collaborato sul piano sia organizzativo sia operativo - per operazioni di servizio condotte a termine nel territorio nazionale ed all'estero.Grand'Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, è insignito della Medaglia d'oro al Merito di Lungo Comando e della Medaglia Mauriziana.

E' membro: dall'atto dell'istituzione, ottobre 2001, del Comitato di Sicurezza Finanziaria, organismo, istituito nell'ambito del Ministero dell'Economia e delle Finanze, deputato al coordinamento dell'attività di contrasto al terrorismo internazionale, sotto il profilo finanziario; dall'assunzione della carica di Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, febbraio 2003, del Comitato di coordinamento del Servizio consultivo ed ispettivo tributario (SECIT); dal 1° settembre 2003, della Commissione Consultiva per la riscossione, organismo operante nell'ambito del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Presidente del Consiglio di Amministrazione: del Fondo di assistenza per i finanzieri (FAF), ente con finalità previdenziali ed assistenziali a favore di tutti i finanzieri, in servizio ed in congedo; dell'Ente editoriale della Guardia di Finanza, che cura la pubblicazione di riviste a carattere tecnico-professionale, giuridico e storico.

Il 23 marzo 2004, con Decreto del Presidente della Repubblica, è stato nominato Consigliere della Corte dei Conti.