Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti in Seconda Corradino Corrado

Corradino Corrado

Comandante in Seconda dal 29 aprile 1999 al 28 aprile 2001
Corradino Corrado

Il Generale di Corpo d'Armata Corradino Corrado è nato a Zavia (Libia) il 24 agosto 1936, ha frequentato l'Accademia dal 1954 al 1957.

Biografia

Il Generale di Corpo d'Armata Corradino Corrado è nato a Zavia (Libia) il 24 agosto 1936, ha frequentato l'Accademia dal 1954 al 1957.

Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l'Università "La Sapienza", in Roma.

Nell'arco di quarantacinque anni trascorsi nel Corpo, ha disimpegnato incarichi assai diversificati nel settore addestrativo, operativo e di Stato Maggiore.

Ha comandato, tra l'altro, il Battaglione Allievi dell'Accademia e ricoperto vari incarichi di insegnamento presso quest'ultimo Istituto e la Scuola di Guerra dell'Esercito.

Ha retto importanti Reparti operativi tra i quali il I Gruppo Napoli, il Centro Operativo di Roma, il I Gruppo di Sezioni del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria, la Legione di Messina e la Zona Sicula.

Capo del II Reparto "Informazioni" del Comando Generale, è stato - altresì - Capo Reparto "Relazioni internazionali" presso la Direzione Investigativa Antimafia.

Possiede tutti i massimi titoli culturali in ambito militare, avendo frequentato la Scuola di Guerra di Civitavecchia, l'Istituto Stati Maggiori interforze ed il Centro Alti Studi della Difesa.

Nel grado di Generale di Divisione è stato - per tre anni - Ispettore per l'Italia Meridionale e - per un altro triennio - Ispettore per l'Italia Nord Occidentale e, da ultimo, Ispettore per i Reparti di Istruzione.

E' Grand'Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana, è insignito della Medaglia Mauriziana per dieci lustri di carriera militare, della Medaglia d'oro al merito di lungo comando di reparto e della Croce d'oro per anzianità di servizio.

Si fregia del distintivo d'onore per "Ferita in servizio".

Il 20 agosto 2001, con Decreto del Presidente della Repubblica, è stato nominato Consigliere della Corte dei Conti.