Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti in Seconda Arturo Dell'Isola

Arturo Dell'Isola

Comandante in Seconda dal 1 gennaio 1982 al 2 dicembre 1984
Arturo Dell'Isola

Il 32° Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Arturo Dell'Isola, nato a Tripoli (Libia) il 2 dicembre 1920, é entrato in Accademia nell'ottobre 1939, allievo del Corso "Zanzur", ed é stato nominato sottotenente nel settembre 1941.

Biografia

Il 32° Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Arturo Dell'Isola, nato a Tripoli (Libia) il 2 dicembre 1920, é entrato in Accademia nell'ottobre 1939, allievo del Corso "Zanzur", ed é stato nominato sottotenente nel settembre 1941.

Dopo il corso di applicazione, mobilitato e destinato in Balcania nel gennaio 1942, ha partecipato ad operazioni militari sul confine albanese-jugoslavo con il III ed il VII Battaglione mobilitato e ad operazioni di polizia in Albania con la 3^ Compagnia Autonoma Mobile del III Battaglione mobilitato.

Rimpatriato a fine agosto del 1943, ha prima comandato, nell'Italia liberata, le tenenze di Salerno e di Eboli e quindi, nuovamente mobilitato con il Battaglione Speciale "R", ha partecipato alla guerra di liberazione, sino all'entrata in Roma del giugno 1944.

Chiamato al Comando Generale nel marzo 1945, dopo un periodo trascorso presso la Legione Allievi nel cui ambito il Battaglione Speciale "R" era stato territorializzato, é stato addetto per dodici anni all'Ufficio Servizio, corrispondente all'attuale Ufficio Operazioni, ove, nei gradi di tenente e capitano (promosso nel 1950), ha partecipato attivamente all'opera di riorganizzazione del Corpo dopo gli eventi bellici ed al rilancio della funzione
operativa in tutti i settori tributari ed extra fiscali.

Capitano comandante di sezione presso il Nucleo Centrale pt dal 1957 al 1959, promosso maggiore a scelta speciale per esami, ha assunto nel settembre 1959 il comando del Battaglione Allievi dell'Accademia, che ha tenuto sino al novembre 1962, nel periodo in cui é stato realizzato l'ordinamento quadriennale degli studi presso il massimo Istituto d'istruzione del Corpo.

Comandante di Gruppo di sezioni nel Nucleo Regionale pt di Milano, nei gradi di maggiore e tenente colonnello, dal novembre 1962 sino al giugno 1965, ha tenuto successivamente il comando del gruppo di Salerno sino al febbraio 1971.

Destinato a Milano quale comandante del Nucleo Regionale pt, incarico tenuto sino all'agosto 1972, ha assunto quindi le funzioni di Capo di Stato Maggiore del Comando
Generale, che ha esercitato nei gradi di colonnello e, promosso a scelta nel novembre 1972, di Generale di Brigata, coprendo l'intero arco delle celebrazioni del "Bicentenario".

Dal novembre 1974 é stato per oltre un quadriennio comandante della Zona di Milano, nel periodo in cui ha avuto attuazione la riforma tributaria, ed a Milano é stato raggiunto dalla promozione a divisionario.

Il Generale Dell'Isola é laureato in giurisprudenza; é stato docente di materie professionali ed economiche presso l'Accademia del Corpo ed ai corsi valutativi per ufficiali; nell'iter della carriera ha partecipato a numerosi comitati consultivi e di studio a livello ministeriale ed é stato, tra l'altro, membro delle delegazioni italiane, in rappresentanza della Guardia di Finanza, alle assemblee generali di Kyoto, Città del Messico e Teheran della Organizzazione Internazionale di Polizia Criminale (INTERPOL), nel corso delle quali é stata propiziata l'estensione della cooperazione internazionale di polizia ai settori economico- finanziari, per le frodi agli stessi connesse.

E' premio "SALERNITANI ILLUSTRI" per il 1973 e Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.