Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti in Seconda Antonio Cutillo

Antonio Cutillo

Comandante in Seconda dal 1 maggio 1964 al 30 giugno 1965
Antonio Cutillo

Il 18° Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Antonio Cutillo, nato a Valle di Maddaloni (CE) il 30 giugno 1901, fu nominato sottotenente nel 1921 e nel corso della sua lunga e brillante carriera ha conseguito due promozioni a scelta speciale per esami ai gradi di capitano e maggiore.

Biografia

Il 18° Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Antonio Cutillo, nato a Valle di Maddaloni (CE) il 30 giugno 1901, fu nominato sottotenente nel 1921 e nel corso della sua lunga e brillante carriera ha conseguito due promozioni a scelta speciale per esami ai gradi di capitano e maggiore.

Dai reparti di istruzione per la truppa, alla Scuola Sottufficiali e all'Accademia del Corpo, dove profuse le sue non comuni doti di educatore e di insegnante, passò ad importanti incarichi del servizio d'istituto nei reparti ordinari e nella polizia tributaria.

Per le sue alte doti e la spiccata preparazione professionale, destinato come Aiutante Maggiore alla Scuola di Applicazione, collaborò efficacemente al coordinamento in testi aggiornati della legislazione tributaria e al servizio del contenzioso presso il Ministero delle Finanze.

Ebbe nell'ultima guerra il comando del XII Battaglione mobilitato nella gloriosa divisione "Cagliari" operante in Grecia. In seguito agli eventi del settembre 1943 affrontò con serena fierezza la dura prigionia in Germania e alla liberazione assunse il comando del Circolo di Savona, che riorganizzò efficacemente, rendendolo un potente mezzo di lotta contro l'allora imperversante contrabbando dal mare.

Promosso colonnello nel 1951, dopo un periodo al comando della Legione di Como, operante in un settore particolarmente impegnativo del confine svizzero, tenne per sei anni il comando della Legione di Milano, comprendente il territorio a più alto potenziale economico.

Generale di Brigata dal 1959 ha tenuto il comando della IV Zona Medio-Adriatica, in Bologna.
Generale di Divisione dal settembre 1961, ha retto l'Ispettorato per l'Italia Centro- Meridionale, in Roma.

E' stato insignito di due Croci al merito di guerra, della medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare, della medaglia d'oro al merito di lungo comando, della Croce d'oro con stelletta al merito di servizio, ed é Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana.