Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti Generali Umberto Turrini

Umberto Turrini

Comandante Generale dall'aprile 1964 al febbraio 1967
Umberto Turrini

Il Generale di Corpo d'Armata Umberto Turrini, 19° Comandante Generale della Guardia di Finanza, è nato a Viterbo nel 1904.

Il Generale Turrini è considerato, negli ambienti italiani e stranieri, un esperto di studi militari a carattere organizzativo ed operativo, specie nel settore delle armi non tradizionali. Sempre in questo settore egli ha anche compiuto importanti missioni presso Paesi Alleati.

Biografia

Il Generale di Corpo d'Armata Umberto Turrini, 19° Comandante Generale della Guardia di Finanza, è nato a Viterbo nel 1904. Brillante è il suo passato militare, trascorso prevalentemente al comando di reparti e di Grandi Unità.

Agli inizi della carriera fu allievo del Collegio Militare di Roma e successivamente dell'Accademia Militare di Modena. Tenente in spe nel 1926, prestò per vari anni servizio presso la Scuola Centrale di Fanteria. 

Frequentò il 64° corso della Scuola di Guerra e da Maggiore partecipò, al comando di un battaglione, alla guerra sul fronte greco-albanese, dove si guadagnò una Medaglia al valor militare. 

Trasferito al C.S.I.R., in Russia, quale Capo di Stato Maggiore della Divisione "Torino" partecipò alle campagne su quel fronte negli anni 1942 1943, meritandosi la Croce di Cavaliere dell'Ordine Militare d'Italia. 
Negli anni 1944 e 1945 diresse l'Ufficio di collegamento alleati presso il Gabinetto della Guerra. 

Passò, poi, a prestare servizio per alcuni anni presso lo Stato Maggiore dell'Esercito. Promosso Colonnello, ebbe il comando del 46° Reggimento Fanteria. Nel 1952 fu nominato Capo Ufficio Operazioni dello Stato Maggiore Esercito. 

Nel 1954, generale di brigata, comandò la Fanteria della Divisione "Cremona". Nel 1957, generale di divisione, ebbe prima il comando della Zona di Genova e successivamente quello della divisione "Cremona". 

Alla promozione a Generale di Corpo d'Armata, nel 1960, gli fu affidato il comando della Scuola di Guerra che lasciò sulla fine dello stesso anno per assumere il Comando del V Corpo d'Armata nel Veneto. 

Dopo due anni lo vediamo al comando della Regione Militare Tosco - Emiliana dalla quale passò al Comando della Guardia di Finanza. Il Generale Turrini è considerato, negli ambienti italiani e stranieri, un esperto di studi militari a carattere organizzativo ed operativo, specie nel settore delle armi non tradizionali. Sempre in questo settore egli ha anche compiuto importanti missioni presso Paesi Alleati.