Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti Generali Renato Lodi

Renato Lodi

Comandante Generale dal gennaio 1985 al maggio 1986
Renato Lodi

Il Generale di Corpo d'Armata Renato Lodi, 27° Comandante Generale della Guardia di Finanza, è nato a Roma il 14 maggio 1923.

E' decorato di "Croce al Merito di Guerra", è Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, insignito della Medaglia Mauriziana e della Medaglia d'Oro di lungo comando.

Biografia

Il Generale di Corpo d'Armata Renato Lodi, 27° Comandante Generale della Guardia di Finanza, è nato a Roma il 14 maggio 1923.

Ha iniziato la carriera militare presso la Scuola Militare di Napoli nel 1938 ed ha poi frequentato la Regia Accademia di Artiglieria e Genio in Torino. Nominato Sottotenente di Artiglieria il 27 marzo 1943 fu inviato in
Montenegro con il 155° Reggimento artiglieria.

Colto dall'Armistizio dell'8 settembre 1943 in Spalato, dopo un breve periodo trascorso con i partigiani locali, riuscì a sottrarsi alla cattura dei tedeschi rientrando in Italia a Bari malgrado l'affondamento del mercantile sul quale si era imbarcato.

Arruolatosi volontario nella Divisione Paracadutisti "Nembo" prima e nel gruppo da combattimento "Folgore' poi, ha partecipato, con le Forze Armate regolari, a tutta la guerra di Liberazione combattendo, fra l'altro, a Filottrano ed a Case Grizzano.

Ha comandato, dopo aver frequentato la Scuola di Guerra e l'Istituto Stati Maggiori Interforze, il 27° Reggimento artiglieria pesante semovente in Udine ed è stato per tre anni Capo di Stato Maggiore del 5° Corpo d'Armata in Vittorio Veneto.

Quale Generale ha frequentato il Centro Alti Studi Militari, ha comandato l'Artiglieria della Regione Militare Tosco-Emiliana, e, per tre anni, l'Artiglieria Contraerei dell'Esercito. Dal 1980 al 1983 ha comandato la Regione Militare Nord-Ovest.

Dal 3 settembre 1983 è stato Comandante della Scuola di Guerra. Dal 1° gennaio 1985 al 14 maggio 1986 è stato Comandante Generale della Guardia di Finanza.

E' decorato di "Croce al Merito di Guerra", è Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, insignito della Medaglia Mauriziana e della Medaglia d'Oro di lungo comando.