Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti Generali Oreste Zavattari

Oreste Zavattari

Comandante Generale dal gennaio 1912 al gennaio 1915
Oreste Zavattari

Il 3° Comandante Generale del Corpo, Tenente Generale Oreste ZAVATTARI, fu nominato sottotenente di fanteria il 18 dicembre 1877 e nei primi anni della sua brillante carriera prestò servizio presso il 20° reggimento fanteria ed il 1° reggimento alpini.

Fu insignito della Medaglia commemorativa della guerra 1915-1918, della Medaglia a ricordo dell'Unità d'Italia, della Medaglia interalleata della Vittoria, della Croce di grand'ufficiale della Corona d'Italia, della Croce d'oro per anzianità di servizio, della Croce di commendatore dell'ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro.


Biografia

Il 3° Comandante Generale del Corpo, Tenente Generale Oreste ZAVATTARI, fu nominato sottotenente di fanteria il 18 dicembre 1877 e nei primi anni della sua brillante carriera prestò servizio presso il 20° reggimento fanteria ed il 1° reggimento alpini.

Promosso capitano, frequentò la Scuola di guerra, restò per breve tempo al Corpo di Stato Maggiore e fu addetto al Collegio militare di Milano. Ritornò quindi agli alpini, prima al 1° reggimento e poi al 3°; di quest'ultimo tenne il Comando da colonnello, dopo aver comandato il 22° reggimento fanteria.

Quale maggior generale comandò la brigata Sicilia fino al 16 gennaio 1912, allorché fu nominato Comandante Generale della Regia Guardia di Finanza. Il 13 gennaio 1915 passò al Comando della brigata Roma e successivamente tenne quelli della Divisione territoriale di Ravenna, della 12^ Divisione di fanteria e nuovamente della brigata Roma che condusse in territorio dichiarato in stato di guerra.

Collocato nella posizione di servizio ausiliario, fu più volte richiamato per compiere importanti servizi col grado di tenente generale conseguito nell'agosto del 1916. Sotto il suo comando, venne sanzionata per il Corpo l'equiparazione del trattamento giuridico, disciplinare e penale con l'Esercito e la Marina.

Fu insignito della Medaglia commemorativa della guerra 1915-1918, della Medaglia a ricordo dell'Unità d'Italia, della Medaglia interalleata della Vittoria, della Croce di grand'ufficiale della Corona d'Italia, della Croce d'oro per anzianità di servizio, della Croce di commendatore dell'ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro.