Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti Generali Giovanni Buttiglione

Giovanni Buttiglione

Comandante Generale dal maggio 1969 al settembre 1972
Giovanni Buttiglione

Il Generale di Corpo d'Armata Giovanni Buttiglione, 21° Comandante Generale della Guardia di Finanza, è nato a Taranto il 10 agosto 1909.

Destinato presso il Ministero Difesa per incarichi speciali nel 1967 è stato, dal febbraio 1968, Ispettore delle Armi di Fanteria e Cavalleria.

Biografia

Il Generale di Corpo d'Armata Giovanni Buttiglione, 21° Comandante Generale della Guardia di Finanza, è nato a Taranto il 10 agosto 1909. Frequentati i corsi regolari dell'Accademia Militare di Fanteria e Cavalleria, è stato nominato sottotenente nel 1930.

Ha preso parte al conflitto in Africa Orientale ed alla 2^ guerra mondiale meritando cinque ricompense al Valor Militare: tre medaglie di bronzo e due croci di guerra "sul campo".

Dopo aver espletato servizio di Stato Maggiore presso la 205^ Divisione e comandato il 9° Reggimento Fanteria ha , nel 1952, assunto l'incarico di Sottocapo di Stato Maggiore del Comiliter di Bari.

Ha quindi comandato l'82° Reggimento di Fanteria e, nel 1958, ha assunto la carica di Capo Ufficio presso lo Stato Maggiore Esercito. Dopo aver frequentato la 12^ Sessione del Centro Alti Studi Militari è stato, 
nel 1961, al comando della Fanteria della Divisione "Mantova" e, nel 1962, a capo del I Reparto dello Stato Maggiore Esercito.

Dal 1963 al 1965 fa ricoperto la carica di Direttore Generale del Personale Ufficiali nel Ministero Difesa-Esercito e dal 1965 al 1967 ha comandato la Divisione "Granatieri di Sardegna". Destinato presso il Ministero Difesa per incarichi speciali nel 1967 è stato, dal febbraio 1968, Ispettore delle Armi di Fanteria e Cavalleria.