Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti Generali Cosimo D'Arrigo

Cosimo D'Arrigo

Comandante Generale dal giugno 2007 al giugno 2010
Cosimo D'Arrigo

Il Generale di Corpo d'Armata Cosimo D'ARRIGO è nato a Catania il 14 giugno 1945.

È Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana ed è insignito della Medaglia Mauriziana, della Medaglia d'Oro di Lungo Comando, della Croce d'Oro con stelletta per Anzianità di Servizio, della Decorazione Interforze d'Onore dello Stato Maggiore della Difesa e della Croce di Grand'Ufficiale con Spade dell'Ordine al Merito Melitense del Sovrano Militare Ordine di Malta.

Biografia

Il Generale di Corpo d'Armata Cosimo D'ARRIGO è nato a Catania il 14 giugno 1945, è sposato con la Signora Giuseppina FRONTEDDU ed ha due figli.

Ha frequentato il 20° Corso dell'Accademia Militare di Modena e la Scuola di Applicazione d'Arma di Torino.

Ha conseguito la Laurea in Scienze Strategiche presso l'Università di Torino ed è buon conoscitore della lingua Inglese.

Promosso Tenente carrista nel 1967, è stato assegnato, quale Comandante di Plotone, all'82° Reggimento di Fanteria "Torino" e ha poi svolto l'incarico di Comandante di Compagnia presso la Scuola Truppe Meccanizzate e Corazzate e presso il 62° Battaglione corazzato "M.O. JERO".

Ha inoltre comandato il 7° Battaglione Carri "M.O. DI DIO", il 1° Reggimento Corazzato e la 132ª Brigata Corazzata "ARIETE".

Nel 1997 ha assunto l'incarico di Vice Comandante del 1° Comando delle Forze di Difesa e nel 2000 quello di Comandante del Comando C4 IEW.

Ha frequentato il 100° Corso di Stato Maggiore (1975/76) ed il Corso Superiore di Stato Maggiore (1977/78).

Quale Ufficiale di Stato Maggiore ha disimpegnato gli incarichi di Ufficiale Addetto e Capo Sezione in S.V. (1978/84), Capo Sezione (1985/88) e Capo Ufficio (1990/93) nell'ambito dell'Ufficio Impiego del Personale dello Stato Maggiore dell'Esercito.

È Stato Capo Ufficio Coordinamento della Direzione Generale Ufficiali dell'Esercito (1989/90) e Capo del 1° Reparto dello Stato Maggiore dell'Esercito (1994/96). Ha successivamente ricoperto l'incarico di Vice Capo di Gabinetto del Ministero della Difesa (1997) e di Direttore Generale del Personale Militare (2002/03).

Il 10 dicembre 2003 ha assunto l'incarico abbinato di Comandante delle Forze Operative Terrestri e del Joint Command South. Dal 1 luglio 2004 ha ricoperto il solo incarico nazionale, a seguito della chiusura del Comando NATO stabilita nell'ambito del summit di Praga.

Dal 20 luglio 2005 al 31 maggio 2007 ha ricoperto la carica di Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa.

È Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana ed è insignito della Medaglia Mauriziana, della Medaglia d'Oro di Lungo Comando, della Croce d'Oro con stelletta per Anzianità di Servizio, della Decorazione Interforze d'Onore dello Stato Maggiore della Difesa e della Croce di Grand'Ufficiale con Spade dell'Ordine al Merito Melitense del Sovrano Militare Ordine di Malta.