Tu sei qui: Home Chi siamo Storia del Corpo I Comandanti Generali Cesare Confalonieri

Cesare Confalonieri

Comandante Generale dall'agosto 1906 al giugno 1907
Cesare Confalonieri

Il 1° Comandante Generale del Corpo, Tenente Generale Cesare CONFALONIERI, frequentò l'Accademia militare dall'aprile del 1862 all'ottobre del 1863, conseguendovi il grado di sottotenente nell'Arma di fanteria.

Fu insignito della medaglia commemorativa per la guerra combattuta per l'Indipendenza e l'Unità, della medaglia commemorativa col motto "Unità d'Italia 1848-1870", della Croce d'oro con Corona Reale per anzianità di servizio, della Croce di grand'ufficiale dell'ordine della Corona d'Italia e della croce di grand'ufficiale dell'ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro.

Biografia

Il 1° Comandante Generale del Corpo, Tenente Generale Cesare CONFALONIERI, frequentò l'Accademia militare dall'aprile del 1862 all'ottobre del 1863, conseguendovi il grado di sottotenente nell'Arma di fanteria.

Percorse rapida e brillante carriera nel 1° reggimento granatieri e nella 7^ brigata di fanteria, fino alla promozione a maggiore conseguita dopo aver frequentato la Scuola di guerra.

Addetto quindi a cariche varie, fece parte ancora del 1° reggimento granatieri che lasciò da colonnello per assumere prima il Comando del 59° reggimento fanteria e poi quello del 2° reggimento granatieri.

Promosso generale, comandò la brigata Cuneo fino al 5 agosto 1906 allorché assunse il Comando della Regia Guardia di Finanza che tenne fino al 26 giugno del 1907. Partecipò alla campagna contro gli Austriaci per l'Indipendenza d'Italia (1866) e fu insignito della medaglia commemorativa per la guerra combattuta per l'Indipendenza e l'Unità, della medaglia commemorativa col motto "Unità d'Italia 1848-1870", della Croce d'oro con Corona Reale per anzianità di servizio, della Croce di grand'ufficiale dell'ordine della Corona d'Italia e della croce di grand'ufficiale dell'ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro.