Tu sei qui: Home Chi siamo Organizzazione Reparti Reparti operativi

Reparti operativi

Reparti operativi del Corpo sono i comandi e organi di esecuzione del servizio, preposti all'espletamento delle attività istituzionali e variamente ripartiti a seconda che svolgano compiti di indirizzo e controllo delle attività operative (comandi territoriali, con competenza interregionale, regionale e provinciale, comandi speciali ed aeronavali), ovvero direttamente esecutivi del servizio (nuclei di polizia tributaria, nuclei speciali, gruppi, reparti operativi minori, stazioni navali, sezioni operative navali, sezioni aeree, gruppo esplorazione aeromarittima, stazioni navali di manovra e sezioni aeree di manovra).

L'attività di questi reparti viene continuamente sostenuta da comandi e reparti di supporto tecnico, logistico e amministrativo, costituiti per lo svolgimento di attività di funzionamento a favore delle varie strutture organizzative centrali e periferiche.

Il dispositivo territoriale si articola su comandi con competenza interregionale, regionale e provinciale, alle dipendenze dei quali operano i reparti incaricati della diretta esecuzione del servizio (nuclei di polizia tributaria, gruppi, reparti operativi minori, stazioni navali, reparti navali minori e sezioni aeree):

  • Comando Interregionale - I Comandi Interregionali sono retti da generali di Corpo d'Armata e sono costituiti alle sedi di Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli e Palermo con compiti di comando, coordinamento e controllo nei confronti dei Comandi Regionali ubicati nella propria circoscrizione territoriale;
  • Comando Regionale - Retto da Generale di Divisione/Brigata, è presente in ogni capoluogo di regione. Assolve funzioni di comando, coordinamento e controllo nei confronti di comandi e reparti dipendenti ubicati nella propria circoscrizione territoriale e costituisce, ai fini del controllo di gestione, "centro di responsabilità di secondo livello", provvedendo, in tal senso, alle attività di pianificazione delle esigenze, di analisi e di monitoraggio per il raggiungimento degli "obiettivi" assegnati;
  • Comando Provinciale - Retto da Generale di Brigata/Colonnello a seconda della rilevanza operativa, è costituito in ogni capoluogo di provincia (ad eccezione della Valle d'Aosta). Per l'espletamento delle proprie funzioni di comando, coordinamento e controllo dei dipendenti reparti, dispone di una struttura di staff organizzata, presso le sedi di maggiore rilievo, su due Uffici - Comando e Operazioni - articolati su un numero vario di Sezioni ed una Sezione "I". In relazione al livello ordinativo, può presentare una differente configurazione con un Ufficio Comando, articolato su Sezioni, ovvero direttamente su più Sezioni, una Sala Operativa e una Sezione "I". Di norma, dal Comando Provinciale dipendono direttamente un Nucleo di Polizia Tributaria, una o più Compagnie e Tenenze ed un Gruppo/Compagnia di "Pronto Impiego" (ove costituiti).
    Alle sedi di maggiore complessità operativa, peraltro, possono essere istituiti alle dipendenze del Comando Provinciale uno o più Gruppi, da cui dipendono una o più Compagnie, Tenenze o Brigate.

Sono istituiti per l'investigazione connotata da alta specializzazione in determinate materie, per corrispondere ad Autorità Istituzionali Centrali, ovvero quando l'efficacia del controllo richieda un dispositivo unitario.

Operano alle dipendenze di un Comando dei Reparti Speciali, retto da Generale di Corpo d'Armata, con sede in Roma, e sono costituiti da un Comando Tutela Economia e Finanza e un Comando Unità Speciali.

Comando Tutela Economia e Finanza - retto da Generale di Divisione o di Brigata, con sede in Roma ed assolve funzioni di comando, coordinamento e controllo dei Nuclei Speciali dipendenti:

  • Nucleo Speciale Entrate - retto da Generale di Brigata o da Colonnello, competente in materia di entrate del bilancio nazionale e degli Enti locali. 
    In tale ambito svolge attività di analisi, intrattiene relazioni operative con gli organismi di settore, elabora progetti operativi e assicura il necessario supporto di conoscenze agli altri reparti.
  • Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressione Frodi Comunitarie - Retto da Generale di Brigata o da Colonnello, è competente in materia di spesa pubblica, di danni erariali, di frodi al bilancio comunitario e di uscite al bilancio nazionale e degli Enti locali.
    Sovrintende, inoltre, al generale ed efficiente funzionamento del Sistema Informativo Anti Frode - (S.I.A.F.)
    Collabora, inoltre, con il Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con l'Agenzia Nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa s.p.a. - INVITALIA, nonché con la Corte dei Conti;

  • Nucleo Speciale di Polizia Valutaria - Retto da Generale di Brigata o da Colonnello, per l'attività a tutela dei mercati finanziari; opera nei settori di servizio riguardanti il riciclaggio, i movimenti transfrontalieri di capitali, l'intermediazione finanziaria, l'usura, la disciplina dei mezzi di pagamento, il finanziamento al terrorismo, la tutela del risparmio, gli illeciti previsti dal testo unico delle leggi bancarie, da quello della finanza e dalla normativa che regola l'esercizio dell'attività di assicurazione. 
    In tale contesto svolge attività di analisi, intrattiene relazioni operative con gli organismi di settore, elabora progetti operativi, esercita la direzione operativa, svolge attività di esecuzione del servizio ed assicura il necessario supporto di conoscenze agli altri reparti.
    Il Nucleo dispone di tre unità operative periferiche (Gruppi di Sezioni) alle sedi di Palermo, Milano e Reggio Calabria;
  • Servizio Centrale di Investigazione sulla Criminalità Organizzata -  Retto da Generale di Brigata o da Colonnello, che opera a contrasto dei delitti di criminalità organizzata. 
    In tale ambito, cura il raccordo informativo, svolge attività di analisi, intrattiene relazioni operative con ilProcuratore Nazionale Antimafia, elabora progetti operativi, svolge attività di esecuzione del servizio, assicura il necessario supporto di conoscenze e tecnologia agli altri reparti;

Comando Unità Speciali retto da Generale di Divisione o Brigata, assolve funzioni di comando, coordinamento e controllo nei confronti dei reparti dipendenti:

  • Nucleo Speciale Commissioni Parlamentari d’Inchiesta - Retto da Generale di Brigata o da Colonnello per le attività di collaborazione con le Commissioni Parlamentari d’Inchiesta.
    In tale ambito, svolge funzioni di esecuzione del servizio, cura la direzione operativa ed intrattiene relazioni operative con i citati Organismi Parlamentari;
  • Nucleo Speciale Privacy - Retto da Generale di Brigata o da Colonnello, costituisce il referente della Guardia di Finanza nei rapporti con l'Autorità Garante per la Tutela dei Dati Personali. 
    In tale ambito intrattiene relazioni operative con gli organismi di settore, sviluppa attività di analisi, esercita la direzione operativa, svolge attività di esecuzione del servizio ed assicura il necessario supporto di conoscenze agli altri reparti;
  • Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche - Retto da Generale di Brigata o da colonnello, opera a supporto delle componenti "speciale" e "territoriale" nel contrasto agli illeciti economico-finanziari perpetrati per via telematica.
    Collabora, inoltre, con l'Agenzia per l'Italia Digitale (Ag.I.D.).
    A tali fini, intrattiene relazioni operative con gli organismi di settore  ed assicura il necessario supporto di conoscenze e tecnologia agli altri reparti;
  • Nucleo Speciale Antitrust - Retto da Generale di Brigata o da Colonnello, è referente per il Corpo dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. 
    In tale ambito provvede all'analisi, al reperimento e all'elaborazione di dati, notizie e informazioni utili per gli accertamenti di competenza dell'Autorità, svolge studi e indagini di settore e sottopone all'Autorità ogni elemento;
    Collabora, inoltre, con l'Autorità per l'accertamento delle violazioni alla disciplina comunitaria e nazionale a tutela della concorrenza, nonché per l'esercizio delle competenze della stessa;
  • Nucleo Speciale per l'Energia e il Sistema Idrico - Retto da Generale di Brigata o da Colonnello, è referente della Guardia di finanza nei rapporti con l' Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico e, in tale contesto, predispone relazioni operative, svolge funzioni di direzione operativa, esegue le attività richieste da parte della citata Autorità;
  • Nucleo Speciale Tutela Proprietà Intellettuale - Retto da Generale di Brigata o da Colonnello, che esplica la propria attività di servizio a tutela marchi, brevetti e proprietà intellettuali, sicurezza e conformità dei prodotti, pirateria audiovisiva e informatica, reati contro l'economia pubblica, l'industria e il commercio, svolgendo attività di analisi ed esercitando la direzione operativa.
    Sovrintende, inoltre, alle funzionalità e alle applicazioni del Sistema Informativo Anti Contraffazione (S.I.A.C.)
    Si occupa, altresì, della promozione dei rapporti con le altre componenti istituzionali coinvolte nella lotta alla contraffazione, nonché con aziende, consumatori e associazioni di categoria, anche attraverso l'ideazione e lo sviluppo di iniziative formative e seminariali;
  • Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l’Editoria - Retto da Generale di Brigata o da Colonnello, alla sede di Roma, collabora con l’Autorità per la Garanzia nelle Comunicazioni, assicurando l’esecuzione e la direzione operativa delle attività di accertamento delle violazioni alla normativa in materia di radiodiffusione ed editoria. Dispone di un’unità operativa periferica alla sede di Napoli;
  • Nucleo Speciale Anticorruzione - Retto da Generale di Brigata o da Colonnello, in materia di prevenzione della corruzione e obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle diverse articolazioni di stato.
    Relativamente al comparto degli appalti pubblici elabora progetti operativi, sviluppa analisi tattica e assicura attività e supporto di conoscenze di settore:
    • Svolge compiti di esecuzione e di direzione operativa, nei rapporti con l'Autorità Nazionale Anticorruzione (relativamente alla vigilanza sui contratti di lavori pubblici), con il Servizio per l'Alta Sorveglianza delle Grandi Opere (S.A.S.G.O.), con il Consiglio Superiore dei lavori Pubblici, con Terna S.p.a. e Cassa Depositi e Prestiti;
    • Partecipa ai lavori dell' "Osservatorio sul Calcestruzzo";
    • Agisce su richiesta o delega dell'Ispettorato per la Funzione Pubblica.
    • Sovrintende inoltre, al generale ed efficiente funzionamento dell'applicativo informatico per il Monitoraggio dei Contratti Pubblici - (Mo.Co.P.).
    Reparto Tecnico Logistico e Amministrativo dei Reparti Speciali - Retto da Colonnello, assicura il soddisfacimento delle esigenze di funzionamento e generali di caserma, nonché la gestione delle attività logistico-amministrative a favore dei reparti costituenti il comparto "speciale".

I reparti aeronavali speciali assolvono tutti i compiti istituzionali sul mare, integrando l'azione combinata della componente territoriale.

Il comparto aeronavale ha subito di recente una radicale riforma ispirata all'esigenza di potenziare le capacità operative di vigilanza e di difesa del dispositivo nelle attività di controllo.

In tal senso, in linea con gli obiettivi demandati alla Guardia di Finanza, allo scopo di conferire ulteriore impulso alle attività di contrasto ai traffici illeciti via mare ed all'immigrazione clandestina, nonché all'azione di tutela dei confini, il nuovo modello organizzativo prevede:

  • il Comando Aeronavale Centrale - istituito alla sede di Roma, è retto da Generale di Corpo d'Armata o da Generale di Divisione, con struttura e attribuzioni similari a quelle dei paritetici Comandi Interregionali. Ad esso sono perciò ricondotte le responsabilità di indirizzo, coordinamento e controllo delle componenti del settore aeronavale d'altura. Dal Comando Aeronavale Centrale dipendono:
    • il Comando Operativo Aeronavale - istituito alla sede di Pomezia-Pratica di Mare (Roma) e retto da Generale di Brigata, sovraordinato a:
      • 1 Gruppo Esplorazione Aeromarittima;
      • 3 Gruppi Aeronavali (Messina, Taranto e Cagliari), che coordinano l'attività di vigilanza svolta in alto mare, a livello nazionale;
    • il Centro Navale (Formia - LT), retto da Generale di Brigata o da Colonnello, provvede alla logistica centralizzata e alle funzioni amministrative per le esigenze riferite al comparto, nonché ai compiti di standardizzazione navale;
    • il Centro di Aviazione (Pratica di Mare - RM), retto da Generale di Brigata o da Colonnello, assolve le funzioni di supporto tecnico, logistico e amministrativo riferite al comparto aereo ed i compiti addestrativi in materia di post-formazione e standardizzazione aerea.

I reparti con funzioni di supporto tecnico, logistico e amministrativo preposti al soddisfacimento delle relative esigenze a livello centrale sono costituiti da:

  • Quartier Generale - Retto da Generale di Brigata/Colonnello, con sede a Roma, assolve alle incombenze afferenti all'Ente a favore del Comando Generale e del Centro Logistico. Assicura, inoltre, il soddisfacimento delle esigenze di funzionamento e generali di caserma, nonché la gestione delle attività di supporto tecnico-logistiche del Comando Generale. Inquadra nel proprio ambito strutture tecniche e di gestione degli acquisti centralizzati, il Centro Studi Storici e Beni Museali ed il Reparto Autieri.Il Comandante del Quartier Generale è "responsabile di secondo livello", ai fini del controllo di gestione;
  • Centro Informatico Amministrativo Nazionale (C.I.A.N.) -  Retto da un Generale di Brigata/Colonnello, con sede a Roma,  svolge le attività inerenti la centralizzazione delle funzioni e delle competenze in materia di trattamento economico principale e accessorio di tutto il personale del Corpo "in servizio" e "in quiescenza", nonché del relativo contenzioso;
  • Centro Logistico - Costituito alla sede di Roma (località Villa Spada) e retto da Colonnello, promuove attività ricreative e di protezione sociale a favore del personale del Corpo ed assicura, a tali fini, la gestione e la manutenzione dello stabilimento balneare "Lido del Finanziere" (alla sede di Lido di Ostia-Castelfusano) e del complesso sportivo e ricreativo di Villa Spada.