Guardia di Finanza

Sito web ufficiale della Guardia di Finanza



Ricerca Avanzata

Logo premio Euromediterraneo 2008

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

Sequestrati oltre 12 chilogrammi di cocaina

Comando Provinciale Varese - 27 aprile 2012 - ore 12:00

Senza sosta l'attività svolta dai finanzieri che ha permesso di individuare e fermare, nell'ultima settimana, tra le migliaia di passeggeri che ogni giorno arrivano all'aeroporto internazionale di Malpensa cinque trafficanti di droga e sequestrare oltre 12 kg di cocaina.

L'analisi di rischio svolta quotidianamente sui passeggeri in arrivo allo scalo ha consentito questa volta di individuare, in cinque diverse occasioni, soggetti potenzialmente "sospetti". Al loro arrivo sono quindi scattati approfonditi controlli che hanno consentito di verificare diverse anomalie sia in relazione alle dichiarazioni rese nell'immediatezza dei fatti sia in relazione alla tipologia del viaggio effettuato.

Diverse le modalità di occultamento dello stupefacente sequestrato. In tre hanno deciso di trasportare il "carico" di droga, sotto forma di ovuli, nelle loro cavità naturali. Il primo a cadere nella rete dei controlli è stato, un giovane "ovulatore" italiano, residente in Spagna, proveniente da Barcellona (Spagna).

Gli altri due, un giovane trentenne greco ed un ceco di mezza età, provenienti da La Romana (Santo Domingo) hanno adottato una particolare tecnica di occultamento; hanno inserito lo stupefacente, in forma gelatinosa, all'interno dei più noti "ovuli" al fine di renderli invisibili alle immagini radiografiche ma i sospetti dei militari sono stati confermati dall'esame TAC effettuato presso il nosocomio di Gallarate.

"Nulla da dichiarare" sono state le uniche parole riferite ai finanzieri, prima del controllo, dal giovane tedesco, residente in Colombia, proveniente da Lima (Perù); aveva tutta l'aria del giovane turista ma il fiuto dei cani antidroga, in servizio presso lo scalo varesino, ha permesso di rinvenire, all'interno delle bretelle dello "zaino tecnico" circa 7 kg di cocaina.

Stessa sorte per l'altro arrestato, un giovane dominicano con passaporto italiano, nato e residente a Santo Domingo (Repubblica Dominicana); ha tentato di introdurre sul territorio italiano, kg. 3,3 di cocaina. L'aveva nascosta nel fondo delle scarpe riposte nel bagaglio stivato.

Sono, naturalmente in corso, ulteriori indagini per individuare complici e destinatari della droga sequestrata.

Al termine delle operazioni di polizia giudiziaria i finanzieri hanno proceduto, in collaborazione con personale dell'Agenzia delle Dogane, al sequestro della sostanza stupefacente, al fermo degli "ovulatori", attualmente "ricoverati" presso l'area S1 di Malpensa, e tradotto, in stato di arresto i due responsabili presso la Casa Circondariale di Busto Arsizio (VA) a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.


Ultime Notizie

RSSSezione contenente tutte le informazioni inerenti le attività istituzionale del Corpo.

Ultime Notizie