Guardia di Finanza

Sito web ufficiale della Guardia di Finanza



Ricerca Avanzata

Logo premio Euromediterraneo 2008

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

Lotta al traffico di stupefacenti - Sequestrate oltre 43 tonnellate di hashish

Comando Provinciale Genova - 19 aprile 2012 - ore 10:42

Si è conclusa una rilevante operazione "antidroga", riguardante un traffico di "hashish" di enormi proporzioni, gestito da un'organizzazione criminale canadese, che partiva da paesi asiatici, transitando dall'Europa, per arrivare a destino nel paese degli artefici del progetto criminale.

L'operazione, intesa nella sua globalità, ha consentito di disgregare l'organizzazione dei narcotrafficanti, con l'esecuzione di 9 arresti in Canada, 2 arresti in Pakistan ed il sequestro complessivo di 43 tonnellate di "hashish", avvenuto in varie soluzioni ed in diversi stati.

La droga, prodotta e confezionata in Afghanistan, veniva caricata in "container", occultata con materiale di copertura ed imbarcata su navi nel porto di Karachi (Pakistan), diretta in Canada, con passaggio e trasbordo in scali europei.

Nell'operazione di vasto respiro a livello internazionale, hanno collaborato, oltre alla Guardia di Finanza e la Polizia Canadese, la DEA americana ed i servizi "anti-narcotici" della polizia pakistana e belga.

Nel contesto descritto, nell'agosto del 2010, il Nucleo di Polizia Tributaria di Genova, sotto la direzione della locale Procura della Repubblica, in collaborazione con la Royal Canadian Mounted Police ("giubbe rosse"), una volta ricevuta l'attivazione operativa dagli organi centrali, deputati a mantenere i contatti con gli organi investigativi esteri, cioè il II Reparto del Comando Generale del Corpo e la Direzione Centrale dei Servizi Antidroga del Ministero dell'Interno, ha organizzato, con il contributo, in termini di analisi operativa, del Servizio Centrale Investigazioni Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza, l'operazione di ricerca e sequestro di un ingente quantitativo di "hashish" arrivato al terminal Europa del Porto di Voltri, proveniente dal Pakistan, via mare, dentro un "container", con le modalità già descritte.

La droga, sottoposta a sequestro, era nascosta dietro scatoloni contenenti generi di abbigliamento (jeans). Lo stupefacente è risultato una partita eccezionale, oltre 7 tonnellate, confezionata in quasi 7mila panetti del peso di circa kg. 1,020 ciascuno, avvolti in involucri di plastica, sui quali erano state applicate le copertine raffiguranti i "minestroni", commercializzati da società thailandesi e le pubblicità del "caffè" prodotto da una ditta italiana; il tutto era inserito in sacchi di iuta, con la dicitura "made in Italy".

Dopo il sequestro, il "container", ricomposto il carico utilizzando del sale, è stato, come previsto nel programma di viaggio, reimbarcato su un'altra nave per proseguire alla volta del porto di Montreal, in Canada.

Le 7 tonnellate di droga, sequestrate dalla Guardia di Finanza nel Porto di Genova, rappresentano il quantitativo più rilevante individuato nel territorio italiano ed uno dei maggiori a livello europeo. Guarda il video


Ultime Notizie

RSSSezione contenente tutte le informazioni inerenti le attività istituzionale del Corpo.

Ultime Notizie